Ancora, Cultura Libri e Monumenti Storici di Puglia. Antonio Fanizzi parla di Luigi Russo (Monopoli Palazzo Palmieri) | Webtvpuglia

Ancora, Cultura Libri e Monumenti Storici di Puglia. Antonio Fanizzi parla di Luigi Russo (Monopoli Palazzo Palmieri)

Monopoli, (venerdì 14 luglio) a 25 anni dalla sua scomparsa, serata dedicata all’artista e Politico, Luigi Russo. Uomo (d’altri tempi) e riferimento essenziale per la vita sociale e culturale dell’intero territorio Pugliese dell’epoca.
Nato a Monopoli nel 1904, dopo aver insegnato materie letterarie a Conversano, Taranto e Bari, è stato senatore dal 1948 al 1976 e per molti anni presidente della Commissione Pubblica istruzione del Senato.

A lui si deve infatti la nascita della scuola d’Arte di Monopoli che ancora oggi porta il suo nome, mentre Palazzo Palmieri fu la prima sede del famoso Istituto.
“Il momento commemorativo culturale” è stato organizzato dai componenti l’associazione, “Sguardi D’Autore” di monopoli, che, all’interno del festival da loro organizzato, dal titolo “Monopoli Fotografica” giunto quest’anno al quarto appuntamento, hanno previsto delle giornate dedicata all’illustre Politico Pugliese.
Programmati inoltre, incontri culturali come quello con Cofano e Saponara e Antonio Fanizzi da noi seguito e di cui vi diamo conto nel contributo video che seguirà.

Lo scrittore e storico, Conversanese infatti, venerdì pomeriggio nell’androne dell’antico Palazzo Palmieri di Monopoli ha proposto al pubblico, nel segmento culturale a lui dedicato, momenti e ricordi della vita di Luigi Russo ricordando il profondo legame che il senatore aveva con la città di conversano ed in particolare con la chiesa dei santi medici e Santa Rita

durante la visita alla mostra e al Palazzo, abbiamo realizzato immagini video significative del maestoso (complesso storico monumentale Pugliese) posizionato nel centro storico di Monopoli, che fa “da cornice” alla piazza omonima.
Il palazzo infatti conserva al suo interno, affreschi incantevoli e opere artistiche di prestigio e per questo motivo anch’esso fa parte delle Location preferite dai registi che prediligono riprodurre scene con gli sfondi naturali che gli incantevoli interni offrono.

scritto da
Giampiero Buonsante

 Category: Cultura