Basket Femminile. Nuova Matteotti Corato – il cuore non basta: vince Stabia Le campane s’impongono 43-47

Una ottima Nuova Matteotti Corato non basta per portare a casa due punti dal match contro il Castellamare di Stabia. Finisce infatti 43-47 con le stabiesi trascinate dalla Potolicchio, autrice di 28 punti. Grande comunque la prova delle ragazze di Bruno De Nicolo, che restano 40 minuti attaccate alle più quotate avversarie combattendo su ogni pallone, mettendole in grande difficoltà e giocando con grande voglia e determinazione.

In avvio, dopo il doveroso minuto di silenzio in omaggio ed in ricordo di un mito del basket mondiale come Kobe Bryant, tragicamente scomparso domenica scorsa in un incidente in elicottero, coach De Nicolo manda sul parquet Ferraretti, Rinaldi, Gatta, Caccavo e De Nicolo mentre coach Pischedda risponde schierando Inverno, Seka, Potolicchio, Dione e Germano.

Dopo le prime fasi di studio è Corato con Ferraretti a sbloccare il parziale e a segnare il primo canestro del match. Le campane si affidano alla loro top scorer Potolicchio, che ripaga infilando 8 punti consecutivi, i primi degli ospiti, di cui 6 con due triple mortifere, che lanciano Stabia avanti 4-8 al 6’. La NMC non ci sta e con la tripla di Mangione si riporta a -1 prima che Seka non chiuda il primo quarto sul 7-10. Pochi i canestri realizzati e buona fase difensiva per le due squadre in un match comunque godibile con tanti capovolgimenti di fronte.

Nel secondo quarto il tema tattico non cambia anzi si accentua con le due formazioni brave a non subire canestri facili. Dopo la tripla iniziale della Potolicchio, le ragazze di De Nicolo si scatenano e piazzano un micidiale parziale di 10-2 frutto di ottima difesa, veloci contropiedi ma anche ottime azioni offensive. La tripla di De Gennaro e i canestri di Mastrototaro e Ferraretti accendono il PalaLosito e riportano avanti la Matteotti sul 17-15. Chiusura di quarto di marca stabiese che, con un mini parziale, si riporta avanti chiudendo il secondo quarto 17-19.

Terza frazione che si apre così come si era chiusa la seconda, ovvero con le stabiesi che allungano il mini parziale di 4-0 con un ulteriore 6-0 e scappano sul 17-25. Le coratine reagiscono con Caccavo, ma Potolicchio e Seka spingono le ospiti al massimo vantaggio (22-34), prima che un canestro di Amorese non mandi le squadre all’ultimo mini riposo sul 24-34.

Ultimo quarto che sembra ricominciare come il precedente, con le ospiti che hanno la gara saldamente in mano nonostante l’iniziale 4-0 pugliese. Ma, come già accaduto nel secondo quarto, è di nuovo la Matteotti a prendere in mano l’inerzia del match e a ribaltare completamente l’esito di un match che sembrava deciso per Stabia. Una scatenata Mangione, con una tripla, delle ottime giocate ed una grande difesa, assieme a Ferraretti ed a tutta la squadra, costruiscono il parziale monstre di 15-5 che dapprima porta le coratine avanti (41-40) e poi, dopo l’ennesima bomba da 3 della Potolicchio, di nuovo in parità a meno di 2 minuti dal termine (43-43). Il finale purtroppo è però amaro per le biancoblu che sciupano alcuni possessi importanti e vengono ancora una volta puniti dalla numero 9 ospite, che sigla in contropiede i punti della vittoria stabiese. A nulla valgono i tentativi da 3 di De Nicolo, Mangione, Ferraretti e Caccavo di riaprire la gara, che termina così con la vittoria ospite 43-47 ma con una prova maiuscola della NMC, cui è mancata solo la zampata finale per renderla perfetta e vittoriosa.

Sicuramente un gran match per la Matteotti che, con prestazioni come questa, molto presto troverà anche il conforto del successo finale. Prossima gara per le coratine sarà la trasferta di Taranto contro la Maiora, in programma sabato alle ore 18,30.

NUOVA MATTEOTTI CORATO  –  BASKET STABIA: 43 – 47

 NUOVA MATTEOTTI CORATO: Mangione 10, Rinaldi, Lenzu, Pisicchio, De Nicolo 4, Ferraretti 12, Caccavo 5, Gatta, Amorese 4, Mastrototaro 5, Annoscia, De Gennaro 3. All. De Nicolo.

BASKET STABIA: Monda, Potolicchio 28, Seka 13, Scala, Germano 2, Dione, Cannavale, Inverno 2, De Rosa, Somma 2, Manna. All. Pischedda.

ARBITRI: Anselmi di Ruvo di Puglia (BA) e Caposiena di San Severo (FG)

PARZIALI:    7-10,     17-19,     24-34,     43-47

NOTE: Minuto di raccoglimento disposto dalla FIP in memoria di Kobe Bryant