Castellana Grotte. I metodi di lotta nei confronti della processionaria del pino.
Home / Territorio / ambiente / Castellana Grotte. I metodi di lotta nei confronti della processionaria del pino.

Castellana Grotte. I metodi di lotta nei confronti della processionaria del pino.

Si terrà nella Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale lunedì 26 marzo 2018 alle ore 18.00, il seminario: “La Processionaria del pino: disciplina e metodi di lotta”. L’evento è promosso dal Settore VI “Servizi – Manutenzioni – SUAP – Agricoltura” del Comune di Castellana Grotte.  Interverranno:

  • Il Prof. Eustachio Tarasco – DiSSPA UNIBA Aldo Moro Sez. Entomologia e Zoologia;
  • Il dott. Giandonato Manghisi, Agronomo, dipendente del Comune di Castellana Grotte;
  • Il dott. Giovanni Sansonetti, Assessore Comunale alle Attività Produttive;
  • Il Sindaco, dott. Francesco De Ruvo.

Ricordiamo che con ordinanza n. 19 del 6 marzo 2018 il sindaco dott. Francesco De Ruvo ha già provveduto a disciplinare gli obblighi di interventi contro le processionarie del pino a carico dei detentori di piante di pino e di conifere in genere. Con l’arrivo della stagione primaverile infatti, si presentano le condizioni ambientali favorevoli per la proliferazione e la diffusione di insetti infestanti, nella fattispecie di lepidotteri quali la “processionaria del pino” e la “processionaria della quercia”;La lotta alla processionaria, così come previsto da alcuni decreti ministeriali è obbligatoria da parte dei detentori di piante di Pinus pinea, Pinus nigra, Pinus sylvestris, Pinus pinaster, di cedri e delle conifere in genere, perché costituisce una minaccia per la produzione e la sopravvivenza del popolamento arboreo e può costituire un grave rischio per la salute delle persone e degli animali. Questo perché sono risaputi i rischi di carattere sanitario, a seguito del contatto diretto con le larve, oppure in conseguenza della dispersione dei peli urticanti di queste ultime nell’ambiente, possono riguardare irritazioni epidermiche o reazioni allergiche infiammatorie a livello delle prime vie respiratorie, con possibili episodi di significativa intensità e durata, nei riguardi di individui particolarmente suscettibili o nei confronti di animali domestici.

Check Also

Ambiente. Trevisi (M5S) presenta mozione per chiedere l’adesione della Regione Puglia all’iniziativa Plastic Free Challenge

Impegnare la Giunta e il Consiglio regionale ad aderire all’iniziativa #PFC (Plastic Free Challenge) promossa dal Ministro …

La caretta caretta nidifica a Torre Chianca: eccezionale scoperta dell’Associazione marina di Torre Chianca

Il 12 giugno scorso è stato scoperto un nido di tartaruga Caretta caretta sulla spiaggia …

Concorso olio di Famiglia, la premiazione dei vincitori

Valorizzare l’olio extravergine d’oliva prodotto da agricoltori dilettanti a finalità prevalentemente o esclusivamente di autoconsumo. …

Piano rifiuti, gestione pubblica una piccola rivoluzione. Ora trasformare l’Agenzia regionale in Azienda speciale per l’affidamento di impianti e servizi  

Sergio Blasi Consigliere regionale Pd in Puglia Il nuovo Piano di gestione dei rifiuti presentato …

l’Acqua in Testa Music Festival 2018.

Concerti, dj set, iniziative per la sostenibilità ambientale e per la promozione della lettura. Tutto …