Centro Diurno per anziani nel giardino antistante la Scuola Materna del 1° Circolo Didattico di via Giotto – Precisazione del Sindaco Loiacono

views
2

In merito ai lavori di realizzazione di un Centro Diurno per anziani nel giardino antistante la Scuola Materna del 1° Circolo Didattico di via Giotto il sindaco Pasquale Loiacono ha convocato una conferenza di servizi per meglio comprendere lo stato dell’arte e valutare nel complesso la situazione.  Alla riunione sono intervenuti il Direttore del Servizio Ambiente e Valorizzazione del Patrimonio Ing. D’Adamo, il Direttore dell’Area LL.PP. Manutenzione–Patrimonio Geom. Pesole, il Dirigente del 1° Circolo Dott. Magro, la collaboratrice del Dirigente Dott.ssa Donatella Altini, il progettista delle migliorie in fase di gara Arch. Mastronardi, il Presidente del Consiglio di Circolo Dott. D’Argento, il referente del Progetto Giotto Dott.ssa Caramia, la Coordinatrice del Progetto Dott.ssa Cupertino.  L’Ufficio Tecnico ha fornito tutta la documentazione relativa al progetto esecutivo del Centro, compresi gli elaborati redatti dall’impresa “Fabbricaedile srl” che si è aggiudicata la gara per l’esecuzione dei lavori.  Dopo aver visionato tutti gli elaborati, la dirigenza scolastica e i relativi rappresentanti hanno sottolineato che la realizzazione del nuovo Centro comporterebbe l’eliminazione di molti alberi nell’area adiacente all’asilo, la quale attualmente viene utilizzata come area di gioco ed è sede di alcune manifestazioni rivolte ai bambini. Molti dei presenti hanno lamentato, inoltre, l’assenza totale, da parte della precedente amministrazione, di un diretto coinvolgimento sulle quelle scelte progettuali che comporteranno un sostanziale cambiamento dell’uso dell’area esterna all’asilo.
Il Sindaco, i responsabili comunali ed il RUP hanno comunque fatto notare che nel progetto è prevista la realizzazione di una nuova area esterna attrezzata, dotata di alberatura (con piantumazione di essenze autoctone) e di opportuni sistemi di ombreggiamento (pensilina fotovoltaica) e che sarà garantita la fruizione della nuova area esterna da parte di entrambe le strutture.  Ad ulteriore garanzia che la nuova area attrezzata possa essere realmente condivisa è stato inoltre concordato che non sarà realizzato il divisorio murario con relativo cancello, previsto tra i due edifici e che sarà valutato, compatibilmente con la normativa vigente, il possibile spostamento dell’area di sedime del nuovo fabbricato, per garantire una estensione rilevante dell’area esterna, interposta tra il fabbricato esistente e quello di nuova realizzazione, con uno spazio verde ampliato e arricchito.
“Purtroppo non vi sono molti margini per migliorare la situazione – ha spiegato il sindaco Loiacono – ormai i lavori sono incominciati e non si può cambiare né la sede né il progetto del Centro Diurno. Del resto, non possiamo neppure bloccare la realizzazione della struttura, pena la perdita del finanziamento con conseguente danno erariale per il nostro Comune. Per il futuro, comunque, ci impegniamo sin d’ora ad una maggiore concertazione con gli altri soggetti coinvolti nelle opere pubbliche e ad una massima attenzione nei confronti del verde pubblico e delle esigenze della cittadinanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.