“Circolo dei lettori” Iniziano il 28 gennaio le attività del Circolo dei lettori e degli autori di Castellana Grotte.

Previste numerose iniziative, tra cui un Meeting dell’editoria come appuntamento ricorrente e attività mirate di promozione alla lettura.

Avranno inizio il 28 gennaio le attività del neocostituito Circolo dei lettori e degli autori di Castellana Grotte, con la presentazione del libro “La scatola di cuoio” di Gianni Spinelli (Fazi Editore) che si terrà a Palazzo Picella

– Via Tommaso Pinto 32, ore 18.30 – a Castellana Grotte, che vede la collaborazione di: Circolo Pivot, Circolo della Stampa, Libreria Piepoli, Associazione Fuoriluogo, La Forbice, e il Patrocinio del Comune di Castellana Grotte. Previsti gli interventi del Sindaco Francesco De Ruvo, Dell’Assessore alla cultura Vanni Sansonetti, del Presidente del Circolo Pivot Federico Simone. L’evento sarà presentato da Antonino Piepoli: dialogheranno con l’autore Nicky Persico e Teresa Taccone.

Durante l’evento sarà presentato nel dettaglio il programma delle attività del Circolo dei lettori, che prevede per il 2020 una serie di iniziative tra cui l’istituzione un Meeting ricorrente per l’editoria, incontri con gli autori che integrino le strutture ricettive del territorio e anche le realtà produttive locali, unitamente ad interventi mirati da parte di autori nelle scuole che vorranno aderire, finalizzati non alla presentazione del proprio libro ma esclusivamente alla promozione della lettura, nonché a redigere ciclicamente un elenco di libri consigliati per gli studenti – sulla base delle segnalazioni degli aderenti, tra cui librai, organizzatori di Festival in tutta Italia, scrittori e gli stessi lettori – cui potranno volontariamente attingere gli istituti scolastici o i singoli docenti, sottolineando gli obiettivi di forte ruolo sociale che il Circolo dei lettori e degli autori si pone, attraverso la guida del direttore artistico Nicky Persico: “E’ oggi più che mai necessario un momento introspettivo, in tutta la filiera editoriale, per riuscire insieme a trovare le soluzioni ad un momento sempre meno roseo, perché l’unico modo per risolvere i problemi è identificarli con precisione e franchezza. La causa della situazione attuale non è e non può essere una soltanto, identificata con un presunto ‘grande nemico’ di turno. C’è bisogno anche e soprattutto di trovare nuove formule, adattarsi ai cambiamenti, e chiederci davvero quali sono le ragioni complesse per le quali i lettori diminuiscono costantemente, comprendere tra le altre cose cosa non li avvicina o li allontana dalla lettura, per poter riuscire a fornire delle risposte valide. La promozione ed il ruolo di utilità costituiscono la linea principale – ha dichiarato – che contraddistinguerà il percorso del Circolo dei Lettori di Castellana, e che sarà meglio dettagliata nelle sequenze durante l’incontro con Gianni Spinelli”