Convegno su nuove norme a tutela delle vittime di maltrattamento e di violenza di genere

Il maltrattamento, la violenza domestica, la violenza sessuale e l’abuso comportano per le vittime numerosi danni sia in termini di integrità psico-fisica che in termini di riduzione del benessere, oltre che economici. Si parlerà della Legge 11 gennaio 2018, n. 4 recante ” Modifiche al codice civile, al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici“, in vigore dal 16 febbraio, giovedi 8 Novembre alle ore 17.30 presso la fondazione Giovanni Paolo II, Via Marche, 1 – Bari. La legge sugli orfani da crimini domestici modifica alcune norme di Codice civile, Codice penale, Codice di procedura penale, definendo tali i figli minori o maggiorenni economicamente non autosufficienti, i quali siano divenuti orfani di un genitore a seguito di omicidio posto in essere in danno dello stesso genitore dal coniuge, anche separato o divorziato, dall’altra parte dell’unione civile, pure se l’unione civile è cessata, ovvero dalla persona che è o è stata legata da relazione affettiva e stabile convivenza.Tra le misure: l’accesso al gratuito patrocinio in deroga ai limiti di reddito previsti, l’accesso gratuito ai servizi di assistenza medica e psicologica, l’assegnazione di alloggi di edilizia pubblica, la facoltà di cambiare il cognome. Infine, viene esteso a tali soggetti il Fondo per le vittime di mafia, usura e reati intenzionali violenti, con previsione di un incremento di dotazione di 2 milioni di euro annui, indirizzati a borse di studio in favore degli orfani e al finanziamento di progetti di orientamento, di formazione e di sostegno per l’inserimento degli stessi nell’attività lavorativa. “Purtroppo i numeri sui femminicidi in Italia non tendono a diminuire, – le parole dell’avv. Antonio la Scala, presidente dell’associazione Penelope – ecco perche dobbiamo parlarne. Conoscere il fenomeno puo aiutare a contrastare i fenomeno.”