Coordinamento Internazionale Associazioni per la Tutela dei Diritti dei Minori
Home / associazioni / Coordinamento Internazionale Associazioni per la Tutela dei Diritti dei Minori

Coordinamento Internazionale Associazioni per la Tutela dei Diritti dei Minori

Minori Dipendenze e rischi della Navigazione su Internet.

 Dinanzi ad una folta platea di alcuni giovani degli Istituti scolastici e tecnici del settore si è tenuta a Maglie, presso Auditorium “G. CEZZI” il convegno sulle “Dipendenze e rischi della navigazione su internet per i minori con norme, strumenti di prevenzione e contrasto” organizzata e curata dal C.I.A.T.D.M. dedicata ai rischi e agli strumenti di prevenzione della navigazione. Il convegno trova collocazione nell’ambito dei recenti fatti che gli organi di stampa riportano sui rischi della navigazione in rete da parte dei minori e anche degli adulti ed espone, attraverso gli interventi del Dott. Alessandro Nicola BUONO – Vice Questore Aggiunto Polizia Postale di Bari, Dott. Andrea FELTRI – Criminologo, Dott.ssa Maria Cristina RIZZO – Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale per i minori di Lecce, Dott. Luce. PIGNATARO – Dirigente Psicologo e Psicoterapeuta ASL di Lecce, Avv. Angela STASI del Comitato pari Opportunità Ordine degli avvocati di Lecce, Dott.ssa Aurelia PASSASEO – Presidente CIATDM e vice Presidente Children Protection World Onlus e la Prof.ssa Anna Rita CORRADO – Dirigente Liceo Scientifico Statale “Leonardo DA VINCI” il far emergere in modo prorompente che la tutela dei minori nel mondo della “rete” deve essere attenta, partendo fin da subito dai genitori che permettono ai propri figli la navigazione senza filtri dai propri cellulari, si è poi proseguito anche con l’importanza negli Istituti Scolastici che già dalle elementari formano i futuri navigatori del cyber spazio. L’evento si è aperto con i saluti e considerazioni Dott.ssa Aurelia PASSASEO Presidente CIATDM, Dott. Ernesto TOMA Sindaco della città di Maglie, Dott. Nicola Alessandro BUONO – Vice Questore Aggiunto Polizia Postale di Bari ha sostenuto che il reparto specializzato della Polizia di Stato è stato formato per tutte quelle attività di prevenzione, controllo e repressione degli illeciti penali ed amministrativi rientranti nella vasta e complessa materia delle comunicazioni, delle attività criminose aventi ad oggetto la Rete Internet ed in generale del crimine informatico, che ha esclusiva, per legge, sui reati della pedopornografia online. Opera in stretta collaborazione con l’Autorità garante delle comunicazioni e gli Ispettorati regionali delle comunicazioni del Ministero dello sviluppo economico, ha stipulato accordi con enti o aziende come Poste Italiane, Abi, Grtn, Ferrovie dello Stato, ospedali e ha confermato gli impegni della Polizia Postale nel prevenire i crimini nel campo informatico.

Check Also

OLIO DI FAMIGLIA oli preziosi da olivicoltori dilettanti VII^ edizione

 Il giorno 16 giugno 2018 dalle ore 18,30  presso la Country House Masseria Lama dei …

Gay pride a Barletta, M5S: “La difesa dei diritti di tutti gli esseri umani non ha colore politico”

“La battaglia per tutelare le differenze, anche di genere, e per la difesa dei diritti …

Endometriosi.  “Riattivare il tavolo tecnico per istituire il PDTA. Le donne non possono aspettare”

“Il tavolo tecnico sull’ endometriosi va riattivato a prescindere dalle divergenze  tra associazioni e medici. Le criticità …

Fascicolo Sanitario Elettronico torna disponibile online. “Mancato per due mesi ma non se n’era accorto nessuno”

“Sembra che solo oggi sia stato ripristinato il servizio online del “Fascicolo Sanitario Elettronico che, …

Gioco d’azzardo patologico“In Puglia ancora fermi agli annunci. Emiliano se ne deve occupare.”

“Per quello che riguarda il contrasto al gioco d’azzardo in Puglia siamo ancora fermi agli …