COVID 19: EMILIANO CHIEDE A STAZIONI APPALTANTI ANTICIPO PAGAMENTI A IMPRESE CONTRO LA CRISI

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha emanato oggi una direttiva per chiedere di anticipare i pagamenti da parte delle amministrazioni pubbliche alle imprese private che svolgono per loro conto lavori, servizi e forniture.

La lettera è stata inviata alla Città Metropolitana, alle Province e ai comuni della Regione Puglia, e agli Enti appaltanti della Regione Puglia:

le Asl, Innovapuglia, Puglia Sviluppo, Asset Puglia, AQP, Arif Puglia, Ager Puglia, Aeroporti di Puglia, Autorità portuali di Puglia, Autorità idrica. La lettera è stata inviata anche a Ance Puglia, Ordine Ingegneri, Ordine Architetti.

Questo perché le misure in materia di igiene e sanità per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, hanno avuto e, presumibilmente, continueranno ad avere, pesanti ripercussioni nel tessuto produttivo e sugli operatori economici che hanno obbligazioni giuridicamente vincolanti con Enti e Amministrazioni Pubbliche.

Infatti, le restrizioni e gli obblighi posti a tutela della salute pubblica, derivanti dall’emergenza, possono causare impedimenti e difficoltà per le attività e, di conseguenza, causare problemi e restrizioni economiche e quindi crisi di liquidità per soddisfare le necessità di fornitori, dipendenti, subappaltatori.

Per dare supporto agli operatori e per superare le loro difficoltà conseguenti alla situazione emergenziale, il presidente Emiliano auspica l’opportunità di consentire l’emissione di stati d’avanzamento e di certificati di pagamento, e dei conseguenti pagamenti per gli importi maturati, in deroga alle eventuali previsioni dei limiti previsti dal contratto e/o capitolato di appalto.

Si devono portare infine a conclusione con celerità le procedure in corso per il pagamento agli operatori economici, di prestazioni eseguite per le quali sono in corso adempimenti amministrativi.