“DI TESTA NEL PIATTO” IN AGRITURISMO A CONVERSANO | Webtvpuglia

“DI TESTA NEL PIATTO” IN AGRITURISMO A CONVERSANO

OLIO DI FAMIGLIA OLI PREZIOSI DA OLIVICOLTORI DILETTANTI
DALL’OLIVO ALLA TAVOLA: “DI TESTA NEL PIATTO” IN AGRITURISMO A CONVERSANO

Come si assaggia un olio, come distinguere profumi e sapori per riconoscerne la qualità. E’ stata una lezione a tavola con un confronto tra tre campioni di olio extravergine d’oliva della terra di Bari quella svoltasi a Conversano presso la masseria “De Bellis” nell’ambito del concorso “Olio di Famiglia” organizzato dall’Associazione “Terrasud” di Monopoli con il sostegno della Copagri Puglia. Nel corso della giornata conviviale l’agronoma Anna Neglia, docente dell’Istituto Agrario di Locorotondo e responsabile scientifica del Premio “Biol”, ha illustrato le tecniche di assaggio e di analisi sensoriale facendo degustare, mostrandone le differenze, due oli di quest’anno, prodotti da ogliarola e coratina, e una miscela di oli di due anni fa. Il presidente dell’Associazione “Terrasud” Mimmo Lavacca ha ribadito lo scopo del concorso “Olio di Famiglia” giunto alla settima edizione e rivolto alle famiglie dei paesi del bacino del Mediterraneo: valorizzare l’olio extravergine d’oliva prodotto da agricoltori dilettanti a finalità prevalentemente o esclusivamente di autoconsumo che pure svolgono di fatto una importante attività ambientale oltre che economica e sociale. Del resto il 70% delle superfici coltivate e delle produzioni agricole in Italia sono da agricoltura a conduzione famigliare. La manifestazione serve anche a impartire lezioni utili agli olivicoltori dilettanti per migliorare il proprio olio e rendere più proficuo il proprio lavoro. Gli oli che partecipano al concorso sono valutati da una commissione di esperti che si avvalgono di analisi svolte nei laboratori della Chemiservice di Monopoli. Le analisi organolettiche sono eseguite da assaggiatori di olio e dagli assaggiatori del progetto Olio Responsabile. A fine giugno è prevista la cerimonia conclusiva con la premiazione del vincitore a cui sarà offerta ospitalità per una notte per due persone. Il presidente regionale della Copagri Tommaso Battista ha sottolineato l’importanza di valorizzare l’olio extravergine d’oliva pugliese puntando sulla qualità annunciando che saranno coinvolti agriturismo anche delle altre province. Sono previste altre iniziative come un concorso riservato agli studenti di cinque scuole della Regione, incontri di conoscenza rivolti ai consumatori con la collaborazione dell’Adoc Puglia e assaggi al buio con la partecipazione di non vedenti. Prossimi appuntamenti il 2 febbraio a Milano al Palazzo Stelline nell’ambito di Olio Officina Festival, il 9 febbraio a Giovinazzo e il 16 febbraio a Bari. Per ulteriori informazioni e adesioni al concorso è possibile scrivere a info@oliodifamiglia.org.