Discarica Martucci ieri incontro in Regione, comunicato stampa del Sindaco Pasquale Loiacono

views
1


Si è tenuto ieri mattina in Regione l’incontro tra i sindaci dei Comuni di Mola di Bari e Conversano, il vicesindaco di Rutigliano e l’avv. Grandaliano, l’ing. Barbara Valenzano e l’ing. Gravina dell’ARPA. Dal confronto è emerso che le distanze tra Regione da una parte e associazioni ambientaliste e Comuni dall’altra sono ancora molto ampie. Per l’associazione “Chiudiamo la discarica Martucci” il sito di discariche e l’impianto complesso in contrada Martucci vanno chiusi definitivamente, con lo stralcio dal Piano Regionale dei Rifiuti. Anche i rappresentanti istituzionali hanno sostenuto la stessa tesi, forti dei dati di compromissione ed inquinamento territoriale già acclarati da diverse indagini, emerse anche nel corso del processo penale in merito. La riunione si è conclusa con un rinvio a metà settembre per la verifica della fattibilità di uno studio idrogeologico di settore dell’area di contrada Martucci e un approfondimento delle analisi sui pozzi sotto sequestro. Il tutto affidato alla Commissione Tecnica voluta dal Consiglio Regionale nel 2013, che così riprenderà i suoi lavori (che sarebbero dovuti concludersi nel maggio del 2014) interrotti da ormai un anno e mezzo. “Ho ribadito ancora una volta l’urgenza di adoperarsi per tutte le attività dirette alla messa in sicurezza del primo e del terzo lotto della ex discarica Lombardi, oramai abbandonata ed incontrollata – ha commentato il sindaco di Conversano, Pasquale Loiacono, al termine della riunione – la conclusione di ogni attività dì indagine sospesa da tempo sarà demandata al Comitato tecnico regionale, creato proprio dal Consiglio regionale in fase di approvazione del Piano rifiuti per valutare l’eventuale stralcio di contrada Martucci dal Piano stesso. Ci tengo a ribadire perciò che soltanto nella ipotesi di mancato stralcio da parte della Regione faremo le nostre valutazioni definitive in merito alle decisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.