La vendemmia di una volta in Puglia (Turi)

Una giornata in campagna tra le vigne della Murgia, dove nasce il vino Primitivo di Turi e Gioia del Colle In compagnia degli antichi trainieri.
Visita infine alle cantine tra le più importanti di Puglia, (Coppi e Giulian)
a rievocare un mondo che non c’è più e che però, ha dato tanto permettendo lo sviluppo e la crescita economica della nostra regione..

2 min e mezzo da non perdere

Le giornate della vendemmia erano le più attese dai contadini. La vendemmia era il momento di tirare le somme di un’intera annata di lavoro e di fatiche non sempre giustamente ripagate a causa di una improvvisa grandinata, di inverni troppo rigidi o del perdurare della siccità. Il lavoro nella vigna comprende numerose attività: il verderame ogni settimana, togliere le erbacce tra i filari e assicurarsi che la cenere (la malattia dell’uva) non attacchi gli acini. I tini, le tinozze e i cesti venivano caricati su carri e carretti trainati dai muli  alle prime luci dell’alba ogni famiglia contadina, si avviava verso la campagna per iniziare il lavoro. Arrivati nei campi si scaricavano tutti gli attrezzi necessari; cesti e secchi venivano sistemati sotto il pergolato, pronti per essere riempiti di grappoli che i vendemmiatori staccavano dai tralci della vite con un netto colpo di forbice o con una lama di un coltello…….