Fish Experience, un mare di storie da raccontare a ritmo di pizzica ed al sapore di pesce a km 0

Polignano a mare, 28 agosto 2019 – Comincia domani, giovedì 29 agosto, e termina domenica 1 settembre, a Polignano a Mare nel Porticciolo di San Vito, la seconda tappa di Fish Experience, il progetto del GAL Sud Est Barese per la valorizzazione e la promozione dei prodotti ittici. L’evento è realizzato in co-progettazione con l’Amministrazione Comunale di Polignano a Mare e l’associazione Puglia Vox (organizzatrice de “Il Ballo di San Vito”). Un’esperienza immersiva e sensoriale, tra musica, tour guidati, show cooking, passeggiate costiere, laboratori per grandi e piccini e tutto il gusto delle eccellenze dell’enogastronomia locale. Tra le attività istituzionali previsti anche momenti di confronto e dibattito sui temi dell’economia ittica.

Fish Experience è un format del GAL SEB pensato per avvicinare i residenti ed i turisti al mondo ittico. Racconteremo storie di pescatori, organizzeremo giochi e laboratori per piccoli ed adulti, faremo conoscere ricette della tradizione marinara, sensibilizzeremo alla conoscenza ed al consumo di pescato locale, senza tralasciare gli aspetti di tutela del mare”.  Così in conferenza stampa, il direttore del GAL, Arcangelo Cirone.

Domenico Vitto, sindaco di Polignano a mare, ha esordito ringraziando il GAL per il supporto nell’iniziativa: “Il Comune prosegue il cammino avviato da tempo con il GAL per valorizzare al meglio la costa ed i pescatori, grazie ad un progetto che si integra felicemente con il territorio. Lo fa in una delle location più fotografate e visitate di tutta Polignano, la Baia di San Vito, ai piedi dell’omonima Abbazia e si inserisce in un evento culturale, il Ballo di San Vito, che richiama ogni anno migliaia di persone da tutta la regione. Proprio per questa passione diffusa per la pizzica, stiamo cercando di avviare una collaborazione con la Notte della Taranta, essendo in questi giorni in vacanza a Polignano il presidente dell’omonima Fondazione, Massimo Manera”.

 “Pizzica e taranta declinate in varie forme, oltre a tanta cultura del mare. Sarà questo il mood dell’edizione di quest’anno – conclude Maria Sportelli, presidente dell’associazione culturale Puglia Vox- Il Ballo di San Vito era un morbo che procurava spasmi e contorsioni simili ad una danza. E ci si votava proprio al Patrono per guarirne. Un evento quindi visceralmente legato al territorio, che celebriamo anche con tre concerti di band pugliesi che faranno ballare tutti coloro che verranno a trovarci”.

Il progetto Fish Experience, un mare di storie da raccontare, di durata triennale, rientra tra le attività previste dal Piano di Azione Locale 2014 – 2020 del GAL, la cui strategia complessiva include interventi destinati all’infrastrutturazione delle zone costiere, alla riqualificazione dei mercati ittici locali, a progetti di informazione e trasferimento di conoscenze per i pescatori ed alla realizzazione di eventi culturali come quello in programma. Prosegue, dunque, l’impegno