Grande vittoria NMC nel derby con la Fortitudo Trani I coratini passano 74-77 all’overtime

Serviva una vittoria alla Nuova Matteotti Corato per riprendere il cammino dopo la sconfitta della scorsa settimana e continuare a sperare nella seconda piazza (complice la sconfitta di Molfetta a Barletta) e blindare la terza. È arrivata, nel modo più rocambolesco e sofferto, all’overtime, il primo di questa stagione, contro una ottima Fortitudo Trani, piegata 74-77 al termine di 45 minuti di battaglia sportiva.

Prova maiuscola degli uomini di Verile, che vanno sotto, rimontano, poi sciupano alcuni punti di vantaggio e nel supplementare si impongono senza Cicivè, Simonis e nel finale anche Mazzilli, tutti fuori per falli. Vittoria corale, di un gruppo che non molla e continua la sua bella corsa in questo esaltante torneo.

 

Dopo aver onorato la memoria di Kobe Bryant si parte, con coach Totaro che rispetto alla gara d’andata ritrova Barbera e Acella e coach Verile che schiera il suo solito starting five. Avvio di marca Trani che scappa subito sul 7-2 col canestro di De Leon. Corato reagisce e rimane attaccata alla gara ma i tranesi, guidati da un Logoluso in gran vena nei minuti iniziali, fanno la gara e restano avanti, sfruttando alcune piccole incertezze coratine. Nel finale di un primo quarto scoppiettante e dalle alte percentuali, la tripla di capitan Gatta manda la NMC sotto ma a contatto coi tranesi (23-21).

Secondo quarto con Trani che tenta ancora la fuga e si riporta in poco tempo sul 31-24 e la Matteotti che sembra in difficoltà. Sembra, perché i coratini reagiscono e col trio Sabeckis – Gatta – Cicivè piazzano un micidiale 1-8 che riporta il match in perfetto equilibrio attorno alla metà del periodo (32-32). A questo punto Triglione sale in cattedra e piazza 2 mortifere e consecutive triple che scavano un nuovo break Fortitudo, prima che De Leon con 5 ulteriori punti di fila non allunghi il parziale sull’11-0 portando il tabellone a recitare 43-32 Trani. La partita è molto bella, non c’è un momento di pausa e l’andamento ad elastico del match tiene tutti col fiato sospeso. È di nuovo il momento dei coratini, che con Simonis (6 punti in fila) e Cicivè si rifanno sotto e si portano avanti (38-40), prima che in chiusura di secondo periodo Trani non rimetta la testa avanti e si vada al riposo lungo con i locali sul 43-40.

 

Terzo periodo che offensivamente non è come i precedenti due. Dopo il primo canestro coratino di Gatta, il punteggio resta bloccato per alcuni minuti sul 43-42 grazie alle ottime difese delle due formazioni e ad alcuni errori di troppo in attacco. È Mazzilli a regalare il momentaneo vantaggio ai biancoblu ed è poi Simonis a dare il primo mini break di vantaggio agli ospiti (45-48). La tripla di Di Lauro e i liberi di Gatta e Triglione sembrano mandare le squadre a fine terzo quarto sul pari ma una penetrazione di Sabeckis a fil di sirena regala il 54-56 con cui si chiude il terzo periodo.

 

Ultimi 10 minuti che iniziano col duo Sabeckis e Simonis in grande spolvero (54-61). Sembra la fuga buona ma Trani non si arrende e si affida a Triglione e De Leon per rientrare lentamente ma inesorabilmente nel match. A 2 minuti dalla fine il punteggio è 63 pari. Un canestro di Cicivè dà il vantaggio agli ospiti ma nel finale il ricorso al fallo sistematico favorisce i tranesi che sono glaciali ai liberi e con un 4/4 di Triglione (top scorer del match con 23 punti), acciuffano in extremis il supplementare impattando a quota 67.

Overtime vietato ai deboli di cuore. Si parte senza Cicivè ma con una tripla di Simonis, poi costretto a uscire per falli. Trani tenta di rimanere nel match con i liberi di De Leon ma prima la tripla di Sabeckis e poi i punti e la tanta sostanza messa sul parquet dal giovane D’Introno (4 tutti nell’overtime) incanalano la partita verso Corato, complice anche l’errore stavolta di De Leon dalla linea del tiro libero. Le triple della disperazione di Trani non vanno a segno ed il match si chiude con la vittoria Matteotti 74-77 e la festa dei coratini, che possono esultare dopo 45 minuti di lotta e sudore su ogni palla.

 

FORTITUDO TRANI – NUOVA MATTEOTTI CORATO: 74  – 77 (DTS)

 

FORTITUDO TRANI: Di Lauro 5, De Leon 22, Logoluso 17, Triglione 23, D’Alfonso, Catano , Ciciriello, Acella 7, Erriquez, Barbera.  All. Totaro .

 

NUOVA MATTEOTTI CORATO: Sabeckis 17, Gatta 17, Simonis 20, Mazzilli 3, Cicivè 15, D’Introno 4, Di Bartolomeo, D’Imperio ne, Piccarreta ne, Laquintana 1. All. Verile.

 

ARBITRI: Perrucci di Mesagne (BR) e Solimeo di Lecce

 

PARZIALI:   23-21,     43-40,     54-56,     67-67    74-77

 

USCITI PER 5 FALLI: Cicivè, Simonis, Mazzilli