Gravina di Puglia. 724° edizione della Fiera di San Giorgio - 20 al 25 aprile 2018
Home / fiere internazionali / Gravina di Puglia. 724° edizione della Fiera di San Giorgio – 20 al 25 aprile 2018

Gravina di Puglia. 724° edizione della Fiera di San Giorgio – 20 al 25 aprile 2018

Tra gli ospiti    SERENA BRANCALE E JAMES SENESE

la campionaria più antica d’Italia, presentazioni di libri, convegni tematici e concerti

Coniugando da sempre le sinergie tra commercio e territorio, la 724° edizione della Fiera San Giorgio di Gravina in Puglia è caratterizzata da un importante programma di iniziative ricco di concerti, spettacoli di teatro e danza, iniziative tematiche e incontri culturali, a ingresso libero, la cui organizzazione è a cura diBass Culture s.r.lSubito dopo l’inaugurazione, prevista venerdì 20 aprile alle ore 18 con la benedizione del Vescovo e gli interventi del Sindaco di Gravina Alesio Valente, del Sindaco di Bari Città Metropolitana Antonio Decaro, del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e degli altri saluti istituzionali, in apertura del grande cartellone dedicato alla Fiera è previsto il Concerto di “San Giorgio: la maestosità musicale di Gravina nella storia”  dell’Ensemble Musicale Stradivarius diretta dal Maestro Claudio Lamuraglia – a cura delCentro Musicale Orsini. Ogni giorno, dal 20 al 25 aprile, la Sala Convegni della Fiera ospiterà più di venti eventi ideati e programmati di concerto con le strategie politiche e culturali dell’Amministrazione Comunale di Gravina, che faranno da cornice alla storica rassegna pugliese. Ma il programma si estende fuori dagli ambienti della campionaria e nell’ambito degli eventi “Fiera off”sono previsti altri convegni, tavole rotonde, concerti e spettacoli teatrali presso il laboratorio urbanoOfficine Culturali e in Piazza Benedetto XIII. Si comincia alle 10 del mattino sabato 21 aprile presso le Officine Culturali con il convegno“L’installazione delle telecamere nei luoghi di lavoro” a cura del Centro Territoriale ANFOS eAssociazione Ingegneri & Architetti di Gravina. La giornata continua presso la Sala convegni della Fiera con diverse iniziative a partire dalla Tavola rotonda “Bellessere di genere” a cura di Studio Sana alle 10.30; nel pomeriggio si prosegue con il convegno dedicato al Turismo nell’Alta Murgia nell’anno europeo del patrimonio culturale previsto alle ore 16. Alle ore 18 c’è il Convegno “Etichettatura e sicurezza alimentare” – a cura di Coldiretti Puglia e in collaborazione con l’Associazione MadeinMurgia.org. La prima giornata di lavori, prima di dare spazio alla musica, si conclude alle ore 20 con la seconda edizione del concorso “Vernacoli in versi”  a cura diassociazione Kermesse. Se per tanti la musica di qualità si racchiude in uno specifico genere musicale, per SERENA BRANCALE, invece, rappresenta un melting pot di generi, suoni e idee. La giovanissima cantante ed autrice barese è attesa alle Officine Culturali nella serata di sabato 21 aprile.

 La sua visione e i territori sonori spaziano dal jazz al soul, dal funk all’r&b, passando attraverso ballate e canzoni d’autore, senza mai dimenticare i moderni suoni dell’elettronica che sfiorano intensi momenti d’ispirazione. Una delle voci più talentuose dell’attuale panorama italiano parte proprio dalla Puglia, la cantante della nostra regione che negli ultimi anni si è particolarmente distinta per i suoi talenti. Serena è riuscita a conquistare il pubblico più raffinato come quello del jazz ma anche il grande pubblico, come è accaduto al Festival di Sanremo 2015, con la sua composizione “Galleggiare”. “È così lieve il tuo bacio sulla fronte. Storia di mio padre Rocco, giudice ucciso dalla mafia” è il titolo del  libro dell’Onorevole Caterina Chinnici che verrà presentato alle ore 10.30 domenica 22 aprilealle ore 16, invece, con Pier Francesco Rescio si parlerà della “Via Traiana” attraverso il suo omonimo libro. Nel programma degli eventi sono coinvolte anche le sc uole del territorio e in particolare lunedì 23 aprilealle ore 10.30 gli studenti dell’Istituto Bachelet-Galilei hanno organizzato il convegno dal titolo “Una scuola inclusiva tra robot e crowdfunding”. Alle ore 19 è previsto il concerto “Ducato d’Oro”  organizzato dall’Associazione Musicale Arcobaleno, accompagnato dalle esibizioni di danza degli allievi della Scuola Attitude Ballett di Gravina. Alle 20.30, alle officine Culturali, è in programma lo Spettacolo  teatrale “Coure de zì” – a cura dellacompagnia Teatro dei PeucetiMartedì 24 aprile è la volta del sociologo Leo Palmisano che, alle ore 16, presenterà il suo libro “Mafia Caporale”. Martedì 24 aprile sarà JAMES SENESE a salire sul palco, alle ore 21, in Piazza Benedetto XIII con il concerto dal titolo Napoli centrale. Un artista che non ha bisogno di essere presentato. La sua musica, la sua storia personale, lo fanno per lui. In quasi cinquant’anni di musica, ha attraversato trasversalmente la canzone leggera italiana, il funk-jazz, il grande cantautorato. E’ una leggenda vivente, colui il quale ha dato uno dei primi ingaggi all’indimenticabile Pino Daniele, con cui collaborerà ed avrà amicizia vera sino al suo ultimo giorno. A settant’anni compiuti, JAMES SENESE si conferma come un artista senza tempo, con una riconoscibilità immediata ed un cuore intatto, che parla agli ultimi. O’ SANGHE è il titolo del suo ultimo disco, nonché del tour in Italia nel quale si inserisce la tappa gravinese. Un nuovo orizzonte su cui si volge lo sguardo del sassofonista partenopeo, mai fermo due volte nello stesso posto. All’interno del disco tutti i riferimenti artistici che hanno fatto grande la sua musica, con una rinnovata carica espressiva. Funk, blues, venature jazz, e tanto mediterraneo, tanta Napoli nelle melodie, nelle storie raccontate; vita, lavoro, lotte quotidiane per la sopravvivenza, amore, fede. In “O sanghe” c’è groove da vendere, come solo James sa. In attesa della cerimonia di chiusura prevista mercoledì 25 aprile con la consegna delle chiavi della città al Sindaco da parte del Mastro di Fiera e lo Spettacolo finale Piromusicale “La Leggenda di San Giorgio” – a cura dell’Associazione Conte Giovanni di Montfort e in occasione della Festa della liberazione, al mattino è prevista la Cerimonia di premiazione della II edizione Gran Riconoscimento I Gigli delle Due Sicilie”; a seguire, alle ore 11, la Deposizione della corona presso il monumento dedicato a Filippo D’Agostino nella Pineta Comunale e alle ore 16, nella Sala convegni della fiera è prevista l’iniziativa“Storie di antifascismo e resistenza gravinese narrate ai nostri figli” a cura di ANPI Gravina Filippo D’Agostino e IPSAIC Bari.

Check Also

Grottaglie, tante attività didattiche e formative pensate per i più piccoli La Terra incontra i bambini: una notte Bianca nella Città della Ceramica

Dal Convento dei Cappuccini fino al centro storico con una mega sfilata. Cantastorie, trampolieri, vasai, …

Conversano. Presentata la squadra di governo della coalizione civica di Pasquale Loiacono – confermate le indiscrezioni dei giorni scorsi sui nomi dei componenti

Comunicato Stampa E’ nata ufficialmente oggi la Giunta Loiacono. Questa mattina il sindaco di Conversano …

APPELLO DI HELEN MIRREN PER GLI ULIVI PUGLIESI “TUTTI INSIEME PER DEBELLARE QUESTA CATASTROFE”  

Ieri sera presso il Rettorato dell’Università del Salento la consegna del riconoscimento. Marco Masini infiamma la …

“PortaGrande in Festival”: terza settimana fra sport e musica In piazza Garibaldi lo SportInGrande SideOut. In largo Porta Grande musica e danza

Dopo il successo delle prime due settimane, proseguono gli eventi   Dopo le prime due …

La UILA: i Voucher strumento senza tutele per i lavoratori agricoli. Per i lavoratori occasionali gli strumenti esistono già

 “Siamo fiduciosi nell’attenzione dei parlamentari”, afferma Pietro Buongiorno, segretario della Uila-Uil Territoriale di Bari: “abbiamo …