IL Consiglio regionale da il via alla proposta di legge di tutela e valorizzazione dei riti della settimana santa

Con 29 voti favorevoli è stata approvata all’unanimità la proposta di legge (primo firmatario il consigliere Gianni Liviano) sottoscritta anche da altri consiglieri di maggiorana e minoranza. Il testo contiene interventi di tutela e valorizzazione dei riti pasquali: “le settimane sante pugliesi patrimonio immateriale della regione”.
Il provvedimento scaturisce dalla necessità di tutelare, valorizzare e far conoscere l’importanza del patrimonio immateriale per la comunità regionale pugliese. Il riferimento è alle “processioni di statue, cortei di donne velate e di uomini incappucciati, di ali di folla silenziose e commosse, di musiche funebri e solenni suonate da bande musicali, che animano le strade, richiamano folle numerose e turisti provenienti da molti luoghi”.
Sono previsti contributi e finanziamenti per attività di studio e attività culturali legati ai riti della settimana santa, per gli eventi, per percorsi di formazione e approfondimento delle origini della ritualità, per la realizzazione di cd dvd e app o altro materiale multimediale contenete notizie utili a quanti intendono assistere allo svolgimento degli eventi.
Per il primo anno è previsto un finanziamento di 250 mila euro, per quelli successivi si provvederà nell’ambito delle previsioni nella legge di bilancio annuale e pluriennale.