M5s Conversano, comunicato stampa dal titolo: "qualcosa è andato storto"
Home / Politica / M5s Conversano, comunicato stampa dal titolo: “qualcosa è andato storto”

M5s Conversano, comunicato stampa dal titolo: “qualcosa è andato storto”


Tanti cittadini, in questi giorni, stanno evidenziando e ci stanno segnalando con insistenza lo stato di semi abbandono di villa Garibaldi, noi stessi abbiamo constatato e documentato con foto la assoluta mancanza di cura e manutenzione in cui versa “il salotto buono” della Città. E quindi noi oggi vorremmo solo capire come stanno realmente le cose, vorremmo capire come è potuto accadere.
Vorremmo sapere dall’ex vicesindaco e attuale candidato Sindaco, Carlo Gungolo, perché la villa Garibaldi è attualmente in condizioni pietose, a soli 9 mesi dall’inaugurazione del 10 agosto 2017 e dopo la riqualificazione costata ai cittadini ben 1.040.000 Euro. Vorremmo anche sapere come è stato possibile che, il 9 agosto 2017, la sua Giunta comunale abbia scoperto e deliberato di dover appaltare dei nuovi “lavori imprevisti” da fare in villa Garibaldi, a sole 29 ore prima della sua inaugurazione. “Lavori imprevisti” per un totale di oltre 250.000 Euro, quasi un terzo dei 785.000 Euro previsti inizialmente e accertati dopo 8 anni di progetti, sopralluoghi e verifiche. Con quei 250.000 Euro si sarebbe potuta fare la manutenzione ordinaria per almeno 5 anni oppure si sarebbero potuti fare dei lavori a regola d’arte. Ci piacerebbe capire, se i lavori non erano conclusi e dunque l’intera area della villa era oggetto di ulteriori interventi “imprevisti”, come è stato possibile inaugurarla e aprirla al pubblico probabilmente senza regolare chiusura dei lavori e dunque senza collaudo? Ci sembra che ci possano essere delle irregolarità. Dall’ex Sindaco abbiamo ricevuto solo mutismo assoluto come sempre, dal vicesindaco stessa cosa, abbiamo segnalato anche alla Commissaria Rosa Padovano e a tutti gli organi di stampa: solo nove mesi di silenzio. Il costo dei lavori, inaugurati senza essere completati e con alcune parti piuttosto arrangiate, è lievitato da un totale di circa 785.000 Euro di inizio maggio 2017 a un totale di 1.040.000 Euro del 9 agosto 2017. Cosa giustifica questa maggiorazione in soli 3 mesi?
Facciamo una breve sintesi:
– con delibera di Giunta n° 60 del 5 maggio si approva il progetto esecutivo per la realizzazione di un “Appalto integrato per la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di riqualificazione di Villa Garibaldi”, ad un costo totale di 784.769,49;

– con delibera di Giunta n° 114 del 3 agosto, quando il Sindaco diceva che i lavori erano quasi ultimati e che il 10 ci sarebbe stata l’inaugurazione, si approva una variante al progetto per costi totali aggiuntivi di circa 50.000 Euro e con costi di perizia suppletiva (redatta da Arch. Bugna) di circa 8.000 Euro;
– infine, il giorno prima dell’inaugurazione, con delibera di Giunta n° 115 del 9 agosto si prende atto che “i lavori o i servizi complementari, non compresi nel progetto iniziale né nel contratto iniziale, che, a seguito di una circostanza imprevista, sono divenuti necessari all’esecuzione dell’opera possono essere realizzate con un Progetto di Completamento” e quindi si approva di spendere altri 212.290,14 Euro per realizzazione del “Progetto di completamento dei lavori di riqualificazione di Villa Garibaldi”.
Spiegato più semplicemente:
– a maggio, dopo 8 anni dal primo progetto, dopo che l’Azienda ha valutato bene i lavori e dopo che ha redatto un progetto esecutivo, i costi erano certi a 785.000 Euro;
– al 3 agosto si approva un lavoro già effettuato nel mese precedente, ovvero una variante con un costo di quasi 60.000 Euro per “l’esigenza di lasciare a nudo il tratto di mura megalitiche venuto alla luce dopo l’esecuzione degli scavi richiesti dalla Soprintendenza Archeologica della Puglia”;
– al 9 agosto, improvvisamente, saltano fuori degli imprevisti (dopo 8 anni dal primo progetto) e si delibera che si deve fare un altro progetto, un altro appalto, altri lavori di “completamento” per un totale di circa 212.000 Euro, a sole 29 ore dall’inaugurazione.
Questi i presunti “lavori di completamento”:
– interventi di restauro: cancelli – portale ingresso – pavimentazione ingresso e scalinata;
– interventi di restauro : ringhiere e balaustre in ferro – muretti a secco interni – rampa accesso bagni;
– pavimentazione in pietra zona bassa;
– area giochi.
Tutti lavori che alle ore 14 del 9 agosto, quando vengono approvati in delibera, erano già stati realizzati e completati.
E’ normale approvare lavori per 212.000 Euro dopo che, probabilmente, sono già stati eseguiti?
A noi sembra che qualcosa non sia corretto in queste procedure. Pertanto, crediamo che sia importante informare i cittadini su quello che è accaduto. Perché, mentre i conversanesi sono distratti dalle ciliegie, dalla primavera e dalla festa di maggio, qualcuno si ripropone come candidato Sindaco, dopo che, da ex vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici, ha allegramente speso 1.040.000 Euro di soldi dei conversanesi in modo perlomeno discutibile.
RIPORTIAMO LA TRASPARENZA IN COMUNE. F.to MoVimentiAMO Conversano!

 

 

Check Also

la rassegna degli “Incontri d’Autore” prosegue con il vice direttore ed editorialista del Corriere della Sera Antonio Polito

La rassegna degli “Incontri d’Autore” prosegue con il vice direttore ed editorialista del Corriere della …

DAI LAGHI ALLA COSTA. QUALE FUTURO PER LA PROTEZIONE DEL TERRITORIO

Il movimento cinquestelle sez. di Conversano Sabato 19 maggio 2018 alle ore 18.00 nella sala …

«Il primo amore  non si scorda mai» Latte e derivati: prodotti … in salute!  

“Latte nelle scuole” fa tappa a Bari venerdì 18 maggio con un convegno in Camera di …

Castellana Grotte. “tutela e benessere animale” e “promozione del turismo animalista”.

Approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale l’innovativa mozione in materia di “tutela e benessere animale” e “promozione …

La giunta Regionale determina il calendario del nuovo anno scolastico

Ecco  il calendario del  prossimo anno scolastico Il prossimo anno scolastico  comincerà giovedì 20 settembre …