NMC corsara a Lucera 5 su 5 e primo posto in classifica

La Nuova Matteotti Corato cala il pocherissimo all’Opera San Giuseppe di Lucera dove, nella sesta giornata del campionato di serie D, girone A, ha battuto l’omonima squadra per 79 – 90. Un’altra vittoria di cuore arrivata nuovamente dopo una partita un po’ troppo nervosa. Adesso sono cinque le vittorie su altrettante partite giocate. Per la palla a due coach Cadeo si affida a Cipri per dirigere l’orchestra, affiancato da Scaringella e D’Introno, Jarret e Mazzilli sotto le plance. Coach Merletti risponde con Miranda, De Letteriis, Layne, Fieramosca e Grittani.

Parte bene Corato con Scaringella che prima segna da 2 e poi recupera una palla. Mazzilli nell’azione successiva segna ed è 0 – 4 in meno di 60 secondi. I primi minuti sono tutti NMC. In attacco i coratini entrano in area con estrema facilità e in difesa chiudono bene le linee. Dopo solo 3 minuti Merletti chiama time-out sul 4 – 10. La situazione, comunque, non cambia di molto ma, negli ultimi minuti, complice un leggero calo di concentrazione di Corato, Lucera recupera palloni e segna, portandosi sul 17 – 20 con meno di due minuti al primo mini-intervallo. Immediato il time-out di Cadeo. Ma arriva il sorpasso con Miranda da 3 punti, e il primo periodo di chiude 23 – 22. Il secondo quarto si apre all’insegna dell’equilibrio e si assiste ad un ferrato punto a punto. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento tanto che gli animi si scaldano e i giocatori iniziano a scambiarsi qualche colpo proibito. Tuttavia l’inerzia sembra andare a favore dei padroni casa. A tre minuti dal termine Lucera è +4. È solo nel finale di quarto che l’NMC riesce a trovare gli spunti migliori ribaltando la situazione; 50 – 57 all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi, l’americano Layna si fa carico dei suoi e dall’angolo destro cerca di ricucire lo svantaggio. Ma, fondamentalmente, è il caos a regnare in campo. Tanta fretta, palle perse, tiri forzati e nervosismo, caratterizzano questa fase della partita. Il tutto va a vantaggio della NMC. Lucera, infatti, ha solo 8 uomini a referto e tutti hanno seri problemi di falli. La questione dei falli diventa determinante perché i lucerini sono costretti ad allargare le maglie consentendo canestri più facile agli ospiti. All’ultimo mini-break il punteggio è di 65 – 74. Il rientro è tutto a favore dei padroni di casa che in tre minuti piazzano un parziale di 6 – 0 che, da un lato dà loro morale, dall’altro innervosisce Corato che forza conclusioni e perde palla facilmente. I primi due punti NMC arrivano dopo quattro minuti e su tiri liberi di D’Introno. È quest’ultimo che spinge i suoi e ricambia l’inerzia con una prestazione maiuscola sia in attacco sia in difesa. Ma resta il nervosismo a far da padrone e Jarrett viene richiamato in panchina dopo aver commesso un fallo antisportivo. Tuttavia è troppo tardi e i lucerini sono esausti. Finisce 79 – 90 e la Nuova Matteotti Corato porta a casa la quinta vittoria di fila.

Tabellini:

NMC: Laquintana 6, Cipri 20, D’Imperio, D’Introno 17, Jarrett 13, Di Bartolomeo n.e., Marcone 5, Scaringella 6, Mazzilli 19, Lamura 4. All. Cadeo

Lucera: Miranda 29, De Letteriis 13, Giambattista 9, Aliberti 7, Layne 13, Fieramosca 8, Grittani, Vitarelli. All. Merletti

0.Parziali: 23 -22, 50 – 57, 65 – 74, 79 – 90