NMC: vittoria di cuore nella prima al PalaLosito 60 – 53 contro una Fortitudo Trani compatta e indomabile

Seconda vittoria consecutiva per la Nuova Matteotti Corato che, nell’esordio stagionale sul parquet casalingo del PalaLosito, batte 60 – 53 un’indomabile Fortitudo Trani nella seconda giornata del campionato di serie D maschile, girone A. Dopo due turni i ragazzi della NMC sono a punteggio pieno e archiviano la difficile pratica tranese con una prestazione leggermente altalenante ma di grande cuore e tantissima determinazione. Coach Cadeo sceglie di partire con Cipri, Scaringella, Di Bartolomeo, Jarrett e Mazzilli. Coach Totaro risponde con Triglione, Barbera, Logoluso, Santos e Di Leo.

Le prime battute sono tutte NMC che, gestendo il primo possesso, realizza con Mazzilli. Risponde Barbera da 3 punti ma poi Trani si perde e in due minuti è già 7 – 3. Immediato il time out di Totaro. Il riassestamento pare produrre frutti, Santos vola a stoppare e Di Leo rimedia fallo e canestro chiudendo il gioco da 3 punti. I coratini, però, non ci stanno e, riprendendo le redini difensive, recuperano palloni e segnano in contropiede. È l’asse Cipri-Jarrett a infiammare il PalaLosito con una schiacciata da cineteca che mette psicologicamente in crisi la Fortitudo. Nel finale di quarto, però, qualche forzatura di troppo e un po’ di staticità della NMC consentono a Trani un mini-break di 0 – 6 che manda al primo intervallo piccolo con il punteggio di 21 – 14.

La seconda frazione si apre nel segno della Fortitudo. Una nervosa Corato concede, di fatto, troppo e dopo 90 secondi di gioco è 0 – 4 con una fallo tecnico fischiato a Mazzilli per protesta. Seguono fasi concitate e caotiche in cui le squadre non producono nulla di buono. Ma, nella seconda metà del quarto, l’intensità generale della partita sale e si assiste ad un bellissimo botta e risposta. Sale anche l’agonismo e la gara si incattivisce un po’ costringendo gli arbitri a fischiare praticamente ogni contatto. Il quarto si chiude con la NMC in vantaggio, ma solo di due lunghezze, 33 – 31. Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti sono più ispirati e Triglione piazza 5 punti in due azioni. Accade, però, che Jay Jarrett non ci sta e, volando in contropiede, prima pareggia e poi sorpassa. In due minuti il lungo coratino segna 8 punti registrando un personalissimo parziale di 0 – 8 che costringe Trani al time-out. Trascinata dall’entusiasmo dell’inglese volante, tutta la NMC ricomincia a giocare come sa. Tanta difesa porta e recuperare palloni su palloni e ad andare in contropiede. Al trentesimo minuto il punteggio è di 52 – 42. L’ultima frazione si apre ancora nel segno tranese.   0 – 4 in due minuti e Corato sembra perdere la calma mentre Mazzilli commette il suo quarto fallo. Tuttavia, forse per la stanchezza, nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento e si assiste a molti errori. È il solito Mazzilli a dare puro ossigeno ai suoi ristabilendo 10 lunghezze di vantaggio alla NMC. A tre minuti dal termine si è sul 56 – 46. È questo il momento in cui il lungo tranese Di Leo colpisce con una testata D’Introno dopo un battibecco. Fallo antisportivo e Aldo Gatta dai cinque metri li mette tutti e due portando i suoi sul +12. Trani, ormai stanca e poco lucida, vuole crederci ancora, specie con l’indomabile Santos, ma fa tanta fatica. La NMC deve solo controllare. Finisce 60 – 53 e la Nuova Matteotti Corato festeggia la prima vittoria di fronte al proprio pubblico.

I tabellini:

NMC Corato: Gatta A. 6, Cipri 6, D’Imperio 1, D’Introno 1, Jarrett 14, Di Bartolomeo 13, Marcone 2, Scaringella 2, Mazzilli 15, Lamura. All. Cadeo

Fortitudo Trani: Di Savino, Triglione 19, Piemontese, Mennuni 2, Di Lauro 4, Santos 6, Logoluso 5, Barbera 14, Catano, Di Leo 3. All. Totaro

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.