Presente anche l’ ANCRI, alla cerimonia di accoglienza della Sacra Reliquia di San Nicola | Webtvpuglia

Presente anche l’ ANCRI, alla cerimonia di accoglienza della Sacra Reliquia di San Nicola

COMUNICATO STAMPA (Assiciazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana )
SEZIONE TERRITORIALE DI BARI E PROVINCIA

In data  28 luglio 2017, ore 19,45, dopo la conferenza stampa del 25 luglio 2017, tenuta da S.E. Rev.ma Mons. Francesco Cacucci Arcivescovo di Bari – Bitonto,  a poco più di due mesi è tornato a Bari dalla Russia il frammento della costola sinistra di San Nicola. La reliquia è stata venerata da quasi due milioni e 800mila fedeli Russi. Aveva lasciato il capoluogo pugliese lo scorso 21 maggio, per la prima volta in 930 anni.
Il prezioso reliquiario contenente l’osso del Santo, patrono della città di  Bari, nel suo viaggio a Mosca e San Pietroburgo, è stato accompagnato in volo dal Cardinale Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per l’unità dei Cristiani, dall’Arcivescovo di Bari-Bitonto, Mons. Francesco Cacucci, dal Rettore della Basilica di San Nicola, Padre Ciro Capotosto, e da una rappresentanza del Patriarcato di Mosca.

A Bari ad accogliere la Sacra Reliquia vi erano, tra gli altri, il rettore della Chiesa Russa di Bari, padre Andrej Boytsov, il Sindaco Antonio De Caro, il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il Presidente  Cav. Giovanni CARELLA e Vice Presidente Cav. Michele GAETA della Sezione Territoriale di Bari e Provincia dell’ANCRI (Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana) seguiti da un folto numero di Cavalieri. Anche l’ANCRI BAT CANUSIUM,  con il suo Presidente Cav. Cosimo SCIANNAMEA, ha voluto essere presente per commemorare il rientro dell’Amato Santo, oltre alle Autorità Civili e Militari, ai picchetti d’onore delle Forze dell’ordine ed agli uomini del Comitato San Nicola.
La reliquia accompagnata dalle Autorità Ecclesiastiche di cui sopra  e scortata in corteo dall’Aeroporto di Bari Palese, dalla Polizia Locale e Polizia di Stato, giunta sul lungomare, in prossimità dell’arco di accesso alla Basilica, veniva accolta in festa da migliaia di fedeli della città devoti al Santo, da quelli provenienti da tutta la Puglia e dalla Russia. Grande gioia e commozione, evento straordinario ed unico. Dopo una breve processione, la Reliquia entrava nella Basilica gremita di fedeli che hanno partecipato alla celebrazione dei vespri presieduta dal Cardinale Kurt Koch. Dopo i Vespri la reliquia è stata riposta nella cripta originaria, sottostante la Basilica.
Come è noto, il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie KIRILL, ha voluto sottolineare l’importanza di questo evento  che, come ha detto, rinsalda i rapporti tra la Chiesa Cattolica e quella Russa ed ha coinvolto tutti i ceti sociali: ricchi, poveri, politici, artisti e fedeli di tutte le età.
Il Presidente della Sezione ANCRI (Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana)  di Bari e provincia Cav. Giovanni CARELLA, intervistato, ha sottolineato che tutti i Cavalieri insigniti al Merito della Repubblica Italiana (OMRI), nelle cinque classi di merito di: Cavaliere, Ufficiale, Commendatore, Grande Ufficiale e Cavaliere di Gran Croce, iscritti all’Associazione e presenti sul territorio, presenti alla cerimonia di cui sopra, nei mesi e negli anni in avvenire saranno impegnati nel sociale e portare avanti tutte quelle attività ai fini sociali, ed umanitari, che vanno dalla cultura, alle arti, alla scienza, alla medicina alle pari opportunità, alle attività sportive etcc. e soprattutto rivolte verso i giovani, le nuove generazioni, e le persone più deboli,  nella consapevolezza che “Essere un Cavaliere” non può, e non deve, ridursi al semplice ottenimento di un “diploma” da attaccare a una parete o all’esibizione di una “rosetta” sul bavero della giacca; “essere un Cavaliere” significa, bensì, continuare a essere degni del privilegio ricevuto e iterare quell’insieme di comportamenti, principi e valori morali, per poter trasmettere ai nostri giovani quei sentimenti di fedeltà alle Istituzioni, di rispetto per le leggi e d’amore per la Patria, che da sempre animano lo spirito cavalleresco.”
Ringrazia di cuore S.E. Rev.ma l’Arcivescovo di Bari Mons. Francesco Cacucci Delegato Pontificio per la Basilica di San Nicola, nonché  Padre Ciro Capotosto O.P., Rettore della Pontificia Basilica di San Nicola per l’invito, l’accoglienza e l’affetto verso la nostra ANCRI e tutti i Cavalieri che  partecipato allo storico evento di fede.
Per info:- www.ancri.it  “Chi siamo”

Intro
www.ancri.it

 Category: associazioni