San Severo (FG) One Day Agorà Science Contest  

A San Severo lo One Day Agorà Science Contest

“Un evento originalissimo e straordinario, ospitato in una regione amica della scienza, della ricerca e dell’innovazione”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Politiche giovanili, Raffaele Piemontese, dando il benvenuto, stamattina, a 160 studenti di 40 licei scientifici italiani, che sono chiusi nel Palasport “Falcone e Borsellino” di San Severo, in provincia di Foggia, per la più grande maratona scientifica mai organizzata in Italia.

Ai ragazzi sono stati distribuiti cinque quesiti di Astronomia, Biologia, Chimica, Fisica e Informatica, che dovranno risolvere elaborando tesi originali entro le 10:30 di domani mattina, domenica 9 febbraio.

Nel Palasport sono stati attrezzati spazi per mangiare e dormire nei sacchi a pelo. Domani sera, sarà proclamato il team vincitore a cui sarà consegnato un premio di 10 mila euro.

I giudici di gara, che hanno anche scelto i quesiti che sono stati rivelati solo stamattina, sono cinque scienziati di fama internazionale: per l’Astronomia, Patrizia Caraveo che dirige l’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano; per la Biologia, Francesco Colotta, direttore generale della Ricerca dell’Istituto Humanitas di Milano; per la Chimica, Vincenzo Barone, noto chimico e direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa fino a qualche mese fa; per la Fisica, Valerio Rossi Albertini, docente di Fisica dell’Università Tor Vergata di Roma e ormai volto noto televisivo nell’ambito della divulgazione scientifica e della fisica;  per l’Informatica, Domenico Laforenza, direttore dell’Istituto di Informatica e Telematica del CNR nonché presidente dell’European Research Consortium for Informatics and Mathematics.

“Mentre noi siamo qui – ha detto Piemontese – al Cineporto di Bari dell’Apulia Film Commission, c’è Mario Tozzi perché il patrimonio geologico della Puglia sarà il set naturale della serie televisiva di divulgazione scientifica e ambientale “Sapiens – un solo pianeta” che la RAI ha scelto di trasmettere in prima serata su Rai Tre a partire dal prossimo 15 febbraio. Martedì prossimo ospitiamo il terzo Wired Digital Day, realizzato da Wired Italia in collaborazione con Regione Puglia e Puglia Sviluppo, con ospiti come l’ex-astronauta Paolo Nespoli o l’esperto di new media e tecnologia Evgeny Morozov”.

“In questa regione – ha continuato l’assessore regionale alle Politiche giovanili, che è anche responsabile del Bilancio e della Programmazione unitaria – valgono più di 674 milioni di euro gli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione realizzati dalle imprese grazie agli incentivi gestiti dalla Regione Puglia, il doppio rispetto al precedente ciclo di programmazione dei fondi strutturali. Siamo la sesta regione in Italia e la prima nel Mezzogiorno per spin off, secondo il Rapporto Netval 2018. E, a oggi, abbiamo totalizzato la presenza sul nostro territorio di 439 startup innovative”.

Nel ricordare che la Regione Puglia ha “investito 28 milioni di euro su un’azione pilota per la costituzione di un TecnoPolo per la Medicina di Precisione, per tradurre in pratica clinica i progressi compiuti dalla ricerca di base sulle patologie tumorali e sulle malattie neurovegetative”, Piemontese ha voluto ringraziare l’associazione Agorà Scienze Biomediche che, da qualche anno, è impegnata in un progetto di studio sulla Iperplasia Prostatica  Benigna, e, per tutti, si è congratulato con il presidente Antonio Tucci: “I fondi con cui la Regione Puglia ha contribuito per la realizzazione di questa giornata non sarebbero certo bastati senza la loro passione e la loro reputazione, capace di coinvolgere donne e uomini di scienza così importanti, che ringrazio per la generosità con cui prendono per mano i ragazzi che amano la scienza”.

 

Prima dell’avvio della competizione, gli studenti sono stati salutati anche da un videomessaggio della ministra della Pubblica Istruzione, Lucia Azzolina.