Sergio Blasi, lettera aperta a Michele Emiliano. – i conti (non) tornano. | Webtvpuglia

Sergio Blasi, lettera aperta a Michele Emiliano. – i conti (non) tornano.

LETTERA APERTA A MICHELE EMILIANO

I conti (non) tornano?

Si apprende la notizia che il ‘Dipartimento della Promozione della Salute del Benessere Sociale e dello Sport’ – Sezione Strategie e Governo dell’Offerta – della Regione Puglia ha deciso di rinviare di circa un mese la sottoscrizione degli accordi contrattuali, per il 2017, da parte delle Case di Cura Private.

Tale differimento, motivato da esigenze di trasparenza dell’azione amministrativa adottata per il calcolo dei vari budget, risulta essere un’azione assai ‘inedita’ soprattutto se si tiene in considerazione la tempistica (sono già trascorsi i primi sei mesi dell’anno 2017).

Nella nota, inoltre, il succitato Dipartimento fissa anche un calendario di incontri con le ASL pugliesi (e viene – curiosamente – citato il piano di riordino ospedaliero non ancora approvato e che semmai inciderà a partire dal 2018). ‘Cosa’ è improvvisamente accaduto?

Le ASL – com’è noto – hanno lavorato per mesi sui tetti di spese da fissare per le Case di Cura Private ed hanno ‘condiviso’ le metodologie adottate con relative applicazioni anche con le associazioni di categoria (AIOP e Confindustria) e con lo stesso ‘Dipartimento della Promozione della Salute del Benessere Sociale e dello Sport’.

Insomma: il percorso sin qui realizzato dalle ASL è stato meritoriamente ‘trasparente’ e ‘condiviso’. Quindi, perché mai rinviare – proprio al termine del percorso – la sottoscrizione dei contratti? Perché creare continue incertezze che incidono negativamente magari proprio sui servizi erogati al cittadino con il Servizio Sanitario Nazionale?

Oppure è lecito chiedersi se per ‘qualcuno’ i conti (trasparenti) non tornano e si pongono in essere ‘originali’ percorsi pur di raggiungere altri obiettivi? Qual è l’opinione in merito dell’Assessore alla Sanità della Regione Puglia?

Chiedo, pertanto, all’Assessore Regionale alla Sanità ed al Direttore del Dipartimento di intervenire urgentemente. Mi riservo di vigilare su questa vicenda che – al momento – mi limito a definire molto ‘singolare’, non producendo alcuna interrogazione o mozione dal momento che queste sono prese in considerazione e discusse a distanza di mesi.

 

Sergio Blasi

Consigliere Regione Puglia