M5S: “No alla violenza e agli estremismi tutti i giorni. Alle speculazioni di chi non ha più argomenti rispondiamo con i fatti”

La seguente nota è inviata a nome dei parlamentari e dei consiglieri regionali e comunali del M5S Puglia:

Il Movimento 5 Stelle ribadisce con forza una ferma condanna contro ogni forma di violenza, ogni forma di fascismo e di estremismo e ogni forma di discriminazione. Una battaglia di civiltà che va combattuta ogni giorno e che non ha colore politico. Il M5S è in piazza e tra i cittadini da anni e non ci sono mai stati scontri così come non è mai stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine. La dimostrazione che è possibile fare politica, anche mettendo in campo una durissima opposizione al sistema, senza provocare reazioni violente ma unicamente attraverso il confronto verbale e il lavoro nelle istituzioni. Salutiamo positivamente dunque ogni manifestazione contro la violenza, soprattutto in una città colpita da tre sparatorie in sette giorni, eventi figli non di divergenze ideologiche ma di emergenze sociali quali degrado e povertà dilaganti. Ci sentiamo dunque vicini a tutti quei cittadini che oggi hanno voluto manifestare non per ragioni politiche, ma unicamente per difendere le regole basilari della nostra società civile. Dispiace, invece, l’aver constatato che pochi esponenti politici di PD o altre forze “di sinistra”, evidentemente a corto di argomenti, abbiano visto anche nel drammatico evento avvenuto nel quartiere Libertà, una ghiotta occasione per strumentalizzare politicamente il valore universale della “non violenza”, evidentemente al fine di guadagnare visibilità in vista delle prossime elezioni. Quegli stessi politici che poi sono pronti a stringere alleanze elettorali con personaggi di qualsiasi estrazione politica o di dubbia moralità, non a causa di una legge elettorale ma solo per guadagnare voti e poltrone. Alle loro parole, come sempre, rispondono i nostri fatti. Proprio oggi, in Consiglio regionale, grazie al M5S è diventata legge la proposta (prima firma Bozzetti (M5S)) che rende finalmente operativo il “piano regionale triennale per l’immigrazione” che permetterà alla nostra Regione di poter intervenire attivamente con un serio controllo sul fenomeno migratorio che da sempre la coinvolge. Un risultato per i cittadini raggiunto anche dando seguito all’ottimo lavoro del dirigente regionale Stefano Fumarulo recentemente scomparso, al quale sentiamo l’obbligo morale di dare merito.

In ultimo desideriamo manifestare, ancora una volta, tutta la nostra solidarietà nei confronti delle forze dell’ordine contro le quali questo pomeriggio sono state lanciate gravi accuse dal palco di Piazza Prefettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.