Talos Festival 2017. dal 3 al 10 settembre Ruvo di Puglia (Ba) | Webtvpuglia

Talos Festival 2017. dal 3 al 10 settembre Ruvo di Puglia (Ba)

Michel Godard, John Surman, Peppe Barra, Ihab Radwan, Ernst Reijseger, Faraualla, Roberto Ottaviano, Canzoniere Grecanico Salentino, Eugenio Colombo, Dario Cecchini, Evan Parker, Michel Portal, Vincent Peirani, Nicola Pisani, Livio Minafra, l’Orchestra Sinfonica della città Metropolitana di Bari sono alcuni dei circa 500 ospiti del festival, dedicato al fenomeno della banda, diretto da Pino Minafra che torna a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, dal 3 al 10 settembre.

Dal 3 al 10 settembre torna nel centro storico di Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, Talos Festival, una delle manifestazioni pugliesi più apprezzate e conosciute a livello nazionale e internazionale, ideata e diretta dal trombettista e compositore Pino Minafra. Talos Festival propone anche quest’anno un articolato programma dedicato al fenomeno culturale della banda con concerti, produzioni originali, proiezioni, mostre, masterclass e il nuovo progetto coreografico a cura di Giulio De Leo, che incrocerà la musica e introdurrà un carattere multidisciplinare nella progettualità già ricca del festival. Tra gli ospiti di questa edizione: Michel Godard, John Surman, Peppe Barra, Ihab Radwan, Ernst Reijseger, Faraualla, Roberto Ottaviano, Canzoniere Grecanico Salentino, Eugenio Colombo, Dario Cecchini, Evan Parker, Michel Portal, Vincent Peirani, Nicola Pisani, Livio Minafra, l’Orchestra Sinfonica della città Metropolitana di Bari e molti altri. In programma anche le mostre fotografiche di Enzo Paparella, Raffaele Puce e Michele Pinto.

Il festival, organizzato dal Comune di Ruvo di Puglia, gode della collaborazione di una ricca rete di partner che si sono incontrati intorno alla coprogettazione di un importante percorso di rilancio pluriennale del progetto Talos e della sua governance (dopo lo stop del 2016 per una edizione) in occasione della candidatura al nuovo Piano Triennale della Cultura e dello Spettacolo dal vivo della Regione Puglia (il cui Avviso Pubblico è scaduto il 31 luglio). Partner già di questa edizione saranno dunque il Conservatorio di Musica Niccolò Piccinni di Bari, l’Associazione Culturale Terra Gialla, l’Associazione Menhir con l’omonima compagnia di danza contemporanea diretta da Giulio de Leo e la cooperativa Doc Servizi. Fondamentale poi il supporto di Camera di Commercio di Bari, Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Confcommercio Ascom di Ruvo di Puglia, Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari e Itel Telecomunicazioni; la collaborazione del Forum GiovanIdee, della rete Ruvo Solidale, dell’associazione Proloco di Ruvo di Puglia e degli sponsor Tipografia De Biase, Cantina di Ruvo di Puglia, Talos Viaggi e Hotel Pineta.

Talos Festival è diviso, come da tradizione, in due sezioni: un’anteprima (dal 3 al 6 settembre) dedicata alle esperienze che si sono formate all’interno di istituzioni culturali, conservatori, scuole e molto altro e una sezione internazionale (dal 7 al 10) con grandi ospiti di respiro nazionale ed internazionale e alcune produzioni originali realizzate espressamente per il Talos che dimostrano il ruolo di ecletticità, poliedricità e innovazione che la banda può svolgere nel panorama musicale in tutto il mondo.

Dal 3 al 6 settembre sul Sagrato della Cattedrale (ore 20 – ingresso gratuito) l’anteprima del festival ospiterà il Concerto per Antonio Summo con l’Apulia’s Junior Band di Pino Caldarola e Bembè Percussion Ensemble Dýnamai di Tommaso Scarimbolo con Andrea Gargiulo (3 settembre), l’Orchestra della Scuola Media Monterisi di Bisceglie diretta da Vincenzo Mastropirro e Domenico Bruno (4 settembre), Junior Band del Conservatorio Piccinni di Bari diretta da Donato Semeraro (5 settembre), Ensemble di Trombe della Scuola Media di Bari Massari-Galilei diretto da Rocco Caponio e il Complesso Bandistico Atellano diretto da Pasquale Di Muro, in coproduzione con l’Associazione Il Vecchio Sassofonista (6 settembre). Domenica 3 settembre (ore 18 – ingresso libero) nella Pinacoteca d’Arte Contemporanea saranno inaugurate le mostre fotografiche di Enzo Paparella, Raffaele Puce e Michele Pinto. A seguire Metamorfosi, performance coreografica di Mimma Di Vittorio con la musica di Giuliano Di Cesare e con la collaborazione di Giulio De Leo e della Compagnia Menhir. Mercoledì 6 (ore 18 – ingresso libero) sempre nella Pinacoteca appuntamento con la proiezione del cortometraggio Tama Kelen di Michele Pinto e Blackest Eyes. Le serate ospiteranno anche flash mob a cura della Compagnia Menhir.

Da giovedì 7 a domenica 10 settembre il programma del festival internazionale proporrà masterclass mattutine ed esibizioni pomeridiane nelle sale e nell’atrio della Pinacoteca d’Arte Contemporanea (ingresso gratuito) e concerti serali in Piazzetta Le Monache (ingresso 6 euro).

Giovedì 7 settembre si parte con la Masterclass del sassofonista e flautista Eugenio Colombo e del sassofonista Nicola Pisani (ore 10). Nel pomeriggio concerto di Colombo (ore 18) che poi parteciperà alla produzione Lirica della Compagnia Menhir diretta da Giulio De Leo con diciannove uomini e donne over 65. Dalle 20 in Piazzetta Le Monache l’Orchestra Sinfonica Città Metropolitana di Bari si esibirà in un concerto diretto dal maestro Giovanni Rinaldi con la partecipazione del gruppo vocale Faraualla e le percussioni di Luigi Morleo (compositore e arrangiatore dei brani), Maurizio Lampugnani e SudJembé. Ospite il violoncellista e compositore olandese Ernst Reijseger. A seguire spazio al duo composto da Michel Portal (clarinetti e bandoneon) e Vincent Peirani (fisarmonica).

Venerdì 8 settembre dalle 10 prosegue il lavoro degli allievi e delle allieve della masterclass che dalle 17 incontreranno il sassofonista Evan Parker. Dalle 18 esibizione del sassofonista e flautista Dario Cecchini. A seguire Navigazioni della Compagnia Menhir diretta da Giulio De Leo con Cecchini e ventotto bambini dai 5 ai 10 anni. Dalle 20 in Piazzetta Le Monache la serata si aprirà con il concerto del violoncellista Ernst Reijseger e si concluderà con l’ensemble del cantante Peppe Barra.

Sabato 9 settembre dalle 10 terza lezione della masterclass. Dalle 18 concerto per sax solo di Evan Parker. Dalle 19 Arcipelago della Compagnia Menhir diretta da Giulio De Leo con i musicisti della masterclass e con quindici adolescenti fra i 16 e i 26 anni. Dalle 20 in Piazzetta Le Monache sul palco il sassofonista inglese John Surman. A seguire l’attesa produzione originale del Talos “La notte della Banda” con Michele Di Puppo, Eugenio Colombo, Dario Cecchini, Faraualla, Livio Minafra, Ihab Radwan, Peppe Barra, Pino Minafra.

Domenica 10 settembre la lunga giornata finale prenderà il via dalle 10 con l’ultimo appuntamento della masterclass. Alle 10.30 la presentazione del cd For Mandela (Incipit Records – Egea Music) e una performance coreografica a cura della Compagnia Menhir con la partecipazione del sassofonista Roberto Ottaviano. Dalle 17.30 concerto finale della Masterclass di Colombo e Pisani. Dalle 18.30 nella Cantina di Ruvo di Puglia (ex Crifo) spazio alla Big Band del Conservatorio Piccinni di Bari diretta da Vito Andrea Morra. Il festival si concluderà con il duo composto dall’egiziano Ihab Radwan (oud e voce) e dal francese Michel Godard (tuba-serpentone) con il progetto “Doux Dèsirs”, prodotto dall’etichetta Dodicilune. Dalle 21 concerto finale con il Canzoniere Grecanico Salentino. Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, è il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia.

Dal 2012 il Talos Festival è tornato (con una pausa nel 2016) alla sua dimensione originale, ritrovando nella direzione artistica del suo ideatore, il trombettista e compositore Pino Minafra, la forza progettuale e la qualità artistica che per nove edizioni – dal 1993 al 2000 e poi nel 2004 – lo hanno reso un festival di riferimento nel panorama europeo. Nelle ultime quattro edizioni (che hanno coinvolto centinaia di artisti e circa 80mila spettatori in circa 40 giorni di programmazione) il festival si è riappropriato del suo antico ruolo di motore produttivo di cultura, votato alla sperimentazione di nuovi linguaggi musicali e alla valorizzazione delle radici fondanti la storia e la tradizione musicale pugliese. Tra gli ospiti Fanfara di Tirana, Transglobal Underground, Maya Homburger, Faraualla, Nicola Pisani, Pasquale Innarella, Keith e Julie Tippetts, Tankio Band, Antonello Salis, Instant Composers Pool Orchestra, Gianluigi Trovesi, Han Bennink, Louis Moholo, Klaus Paier e Asia Valcic Duo, Cesare Dell’Anna e Girodibanda, Moni Ovadia, Javier Girotto, Gabriele Mirabassi & Roberto Taufic, Vince Abbracciante, Enver Izmailov, Kocani Orkestar, Taraf De Haidouks, Orchestra di Piazza Vittorio, Boban e Marko Markovic Orkestar.

Info www.talosfestival.it

 Category: Cultura