Turi. Lunedi 27 gennaio Coldiretti organizza un convegno su: Come proteggere la culla delle ciliegie dal’attacco della Drosophila Suzukii 

COS’E’ 

La Drosophila Suzukii è un moscerino di 3 millimetri proveniente dall’Asia: in Italia è chiamato “flagello dei piccoli frutti ” perché attacca frutti a buccia sottile come more, ciliegie, mirtilli e uva in fase di maturazione, danneggiandoli irreparabilmente, con gravi conseguenze per la nostra agricoltura.

Drosophila_1.jpg

L’adulto misura circa tre millimetri di lunghezza, ha grandi occhi rossi e il corpo color bruno-miele. Il maschio presenta due macchie nere sul bordo posteriore delle ali, mentre la femmina mostra, nella parte terminale dell’addome, un ovopositore seghettato, che le permette di incidere l’epidermide dei frutti in via di maturazione e di inserire l’uovo direttamente nella polpa. Ogni femmina depone mediamente 2-3 uova per frutto, per un totale di oltre 300 uova nell’arco della sua vita. I frutti colpiti presentano inizialmente un’area depressa e molle; successivamente vanno incontro ad un rapido disfacimento a causa dell’attività di nutrizione delle larve al loro interno.

L’argomento sarà trattato lunedì ore 18.00 nella Sala Conferenza della Casa delle Idee a Turi

SALUTI
Dott. Ippolita Resta  Sindaca del Comune di Turi
Stefano Dell’Aera (Assessore all’Agricoltura Comune di Turi)
Itroduce i Lavori: Vito Donato Giuliani (Presidente Coldiretti Turi)
Interventi Tecnici: Vincenzo Verrastro – Funzionario scientifico CIHEAM Bari
Conclusioni a cura di: Angelo Corsetti (Direttore Coldiretti Bari)