valutazione integrata di impatto ambientale e sanitario,

 Emiliano: “stiamo rilanciando coniugazione tra verifiche, controlli, ricerca e dati” “Siamo qui per valutare l’accordo operativo e funzionale tra Aress, Arpa Puglia e Asl proprio al fine dei monitoraggi preventivi sanitari, sia con riferimento alle valutazioni strategiche ambientali, sia per quanto riguarda gli impianti industriali e in generale le zone ad alto inquinamento. C’erano state varie necessità di riprofilazione organizzativa di quello che fu il Centro salute e ambiente, c’erano state anche un pochino di polemiche per la sua struttura, adesso questa fase è pienamente superata. E, recuperando l’esperienza positiva del passato, stiamo rilanciando questa coniugazione tra verifiche, controlli, ricerca scientifica e dati epidemiologici, per capire come questi elementi poi possano essere utilizzati al fine di fare le valutazioni sia di impatto ambientale che sanitarie di tipo preventivo, in modo tale da rispettare le leggi nazionali e locali”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo oggi pomeriggio a Lecce, hotel Tiziano, alla tavola rotonda “La valutazione Integrata di Impatto Ambientale e Sanitario: implicazioni giuridico amministrative”, a cura di Aress, Arpa e Asl Lecce. Sono intervenuti ai lavori Vito Bruno, Dg Arpa, Tullio Berlenghi, capo segreteria tecnica ministero Ambiente, Ennio Cillo, avvocato presso Corte Appello Lecce, Eugenia Dogliotti, Direttore dipartimento Ambiente e Salute IIS, Antonio Pasca, presidente Tar Lecce, Pier Luigi Portaluri, Unisalento.