Vinitaly 2018, Unioncamere e Assessorato tutto ok se non fosse per la comunicazione, di fatto assente
Home / editoriale / Vinitaly 2018, Unioncamere e Assessorato tutto ok se non fosse per la comunicazione, di fatto assente

Vinitaly 2018, Unioncamere e Assessorato tutto ok se non fosse per la comunicazione, di fatto assente


Se n’è accorto anche L’assessore Leonardo Di Gioa, oltre alle tante aziende espositrici che hanno visto assaliti da giornalisti e media, (altri stand e padiglioni) e non quello della Puglia.
Emiliano e Di Gioia tentano  di coprire l’ennesimo “buco d’informazione Istituzionale Pubblicitaria” in occasione di fiere nazionali ed internazionali, organizzando in extremis una diretta streaming su Youtube mettendo a disposizione il portale della Regione Puglia, ma l’operazione ha evidenziato ancor più, l’enorme divario con le azioni di comunicazione poste in essere  a favore del territorio  e delle aziende Pugliesi dal  decisore Politico precedente, infatti, come gli addetti lavori già immaginavano, i risultati sono stati pari a zero in termini di visualizzazioni e visibilità della Puglia e delle aziende Pugliesi.
I canali nazionali intanto, ogni giorno hanno proposto filmati e interviste a imprenditori, espositori, ospiti e Buyer giunti da tutto il mondo, ma, anche in questo caso  la Puglia enogastronomica non si è vista affatto.
Fare considerazioni sulle ragioni per cui esiste un divario enorme in termini di investimenti in  promozione e comunicazione istituzionale pubblicitaria tra l’amministrazione Emiliano e le precedenti, è ormai inutile, inizialmente Emiliano aveva attribuito …convincendo gli operatori della comunicazione, che,  il freno imposto per il tramite  del “Suo Ufficio” alle campagne di comunicazione fosse la conseguenza  dell’uso abnorme e incontrollato delle risorse Comunitarie da parte del decisore Politico precedente.
In realtà si  tratta ormai, è lo hanno capito anche i più sprovveduti in tema di  comunicazione, di semplice dilettantismo nella gestione e declinazione delle risorse sul tema, comportamento questo, che, nel tempo, ha contribuito a danneggiare, tutti gli attori della comunicazione Grandi e Piccoli che contribuivano alla promozione del territorio nell’80% degli eventi organizzati dalla Regione Puglia tra questi anche fiere internazionali organizzate dai tre assessorati (Turismo, Cultura, Attività produttive e Risorse Agricole ed Enogastronomiche:
Va a vuoto inoltre, anche il tentativo di giocare la carta Puglia Promozione che in passato ha assicurato, in simbiosi con gli  operatori della comunicazione un’eccellente risultato che ancora oggi tutti ricordano, ma anche in questo caso, la macchina perfetta che ha rappresentato l’elemento distintivo per la  promozione pugliese è andata in tilt e sembra essere ormai diventata un vecchio ricordo nonostante la grande volontà e capacità dell’Assessora Loredana Capone.
Che dire a questo punto, non ci resta altro che affidarsi alle parole del grande  Eduardo “adda passà a nuttat”.

Scritto da
Piero Buonsante

Check Also

Grottaglie, tante attività didattiche e formative pensate per i più piccoli La Terra incontra i bambini: una notte Bianca nella Città della Ceramica

Dal Convento dei Cappuccini fino al centro storico con una mega sfilata. Cantastorie, trampolieri, vasai, …

Conversano. Presentata la squadra di governo della coalizione civica di Pasquale Loiacono – confermate le indiscrezioni dei giorni scorsi sui nomi dei componenti

Comunicato Stampa E’ nata ufficialmente oggi la Giunta Loiacono. Questa mattina il sindaco di Conversano …

APPELLO DI HELEN MIRREN PER GLI ULIVI PUGLIESI “TUTTI INSIEME PER DEBELLARE QUESTA CATASTROFE”  

Ieri sera presso il Rettorato dell’Università del Salento la consegna del riconoscimento. Marco Masini infiamma la …

“PortaGrande in Festival”: terza settimana fra sport e musica In piazza Garibaldi lo SportInGrande SideOut. In largo Porta Grande musica e danza

Dopo il successo delle prime due settimane, proseguono gli eventi   Dopo le prime due …

La UILA: i Voucher strumento senza tutele per i lavoratori agricoli. Per i lavoratori occasionali gli strumenti esistono già

 “Siamo fiduciosi nell’attenzione dei parlamentari”, afferma Pietro Buongiorno, segretario della Uila-Uil Territoriale di Bari: “abbiamo …