On DemandTG Web TV Puglia RegionaleLIve streaming e diretta live mediaultime notizie

Il TG WebTV Puglia, appuntamento con le notizie regionali

Ieri, domenica 17 marzo, nel comune di Campi Salentina si è svolta la cerimonia di intitolazione dell’ex Piazza Garibaldi a Nicola Quarta, un evento solenne e significativo che ha commemorato il contributo straordinario di Quarta alla storia e allo sviluppo della Puglia. Nicola Quarta è stato un personaggio di rilievo nella politica pugliese, avendo ricoperto incarichi come deputato, sindaco della città e presidente della Regione Puglia dal 1978 al 1983. Il suo ruolo è stato particolarmente significativo in un momento cruciale per la regione, durante il quale sono stati gettati i fondamenti per la sua crescita e il suo progresso successivi. Quarta è stato descritto come un leader visionario e determinato, il cui impegno e la cui dedizione hanno contribuito in modo sostanziale alla trasformazione della Puglia. La presenza di illustri personalità, tra cui il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il sottosegretario di stao alla presidenza del consiglio, Alfredo Mantovano, ha sottolineato l’importanza dell’evento e l’apprezzamento per il ruolo di Quarta nella politica regionale. La riqualificazione della piazza, resa possibile grazie al sostegno della Regione Puglia, ha aggiunto un ulteriore significato, trasformando lo spazio urbano in un omaggio tangibile al contributo di Quarta alla comunità locale e regionale.

Il Consiglio Regionale della Puglia ha approvato una legge per garantire la gestione pubblica dell’acqua, considerata una giornata storica dal presidente Michele Emiliano. La legge protegge Acquedotto Pugliese come una grande realtà industriale e conferma il valore dell’acqua come bene pubblico. L’assessore Raffaele Piemontese ha guidato il dibattito, sottolineando l’importanza di completare il procedimento legislativo entro il 2025. La legge prevede la cessione di azioni di AQP ai comuni per preservare la gestione pubblica dei servizi idrici.

Giampiero Buonsante