Brindisi “Diversi esemplari di fagiano liberati per evitare l’abbattimento e permetterne il ripopolamento”

“Diversi esemplari di fagiano liberati per evitare l’abbattimento e permetterne il ripopolamento: la necessaria operazione è partita oggi da Carovigno, per poi proseguire a Ostuni e nel resto dei comuni della Provincia. A renderlo possibile è stata una legge regionale di cui sono stato promotore insieme ad altri colleghi: il lancio, infatti, sarebbe dovuto avvenire entro il 30 aprile scorso ma l’emergenza Coronavirus non lo aveva permesso. Pertanto, alla prima occasione utile abbiamo prorogato il termine al 30 luglio, facendo la nostra piccola parte nel garantire il mantenimento dell’equilibrio tra l’uomo e la natura”.


Lo dichiara Fabiano Amati, Presidente della Commissione regionale bilancio, commentando l’operazione di questa mattina che ha permesso il lancio di fagiani in tutta la provincia di Brindisi per impedire che gli animali fossero uccisi e consentire dunque il ripopolamento in ambito territoriale.
“Assistere alla liberazione dei fagiani ha rappresentato una bella occasione per constatare da vicino la portata di una legge – aggiunge Amati –. Ringrazio tutti gli operatori, il Commissario dell’ambito territoriale di Brindisi, le Associazioni che hanno collaborato per permettere tutto questo, la ditta che ha fornito gli animali e tutti quelli che stanno insieme per realizzare questi avvenimenti”.