Competenze Digitali in campo per i Comuni Pugliesi. Delli Noci: fornire a chi lavora nella P.A. gli strumenti e le competenze per offrire ai cittadini servizi più efficienti

Capone: innovare per fare sempre più e meglio per i pugliesi

Avviata questa mattina l’iniziativa regionale “Competenze In Campo”, promossa all’interno del progetto “Competenze digitali per la PA” del Dipartimento della Funzione Pubblica.

L’iniziativa, promossa nell’ambito della Settimana dell’Open Government, prevede un programma di rafforzamento delle competenze digitali dei dipendenti pubblici delle amministrazioni locali della Puglia e rappresenta la prima iniziativa congiunta realizzata dalla Giunta e dal Consiglio Regionale che hanno perfezionato un accordo di collaborazione per unire le forze nella transizione al digitale della Puglia.

Sono stati numerosi i partecipanti al webinar di oggi destinato ai dipendenti delle strutture interne di Giunta e Consiglio e ai Comuni pugliesi. Prossimo step il 24 maggio per una giornata più operativa dedicata esclusivamente ai 133 Comuni che hanno aderito al progetto “Fondo innovazione”, parte integrante dell’Accordo tra il Dipartimento per la Trasformazione Digitale – DTD e la Regione, finalizzato all’accompagnamento della transizione al digitale degli enti locali nell’adozione delle piattaforme nazionali pagoPA e SPID e nell’esposizione dei servizi digitali sull’App IO, per assicurare il raggiungimento degli obiettivi prefissati dalle normative vigenti.

“Innovare, digitalizzare, per fare sempre di più e sempre meglio – ha detto la Presidente del Consiglio regionale Loredana Capone -, a beneficio delle cittadine e dei cittadini pugliesi. Su questo stiamo lavorando con l’assessore Delli Noci in un’iniziativa congiunta Consiglio e Giunta. L’obiettivo è investire sulle competenze. Innanzitutto dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, per rafforzare la capacità di intervenire sui servizi offrendo ai cittadini la massima efficienza nel minor tempo possibile. Consentendo loro, per esempio, di non doversi recare necessariamente negli uffici per recuperare ciò di cui hanno bisogno, mettendoli nelle condizioni di poterlo fare da casa con un semplice click.

Serve un’inversione di tendenza, servono vere e proprie politiche per l’innovazione per tutti gli uffici della Pubblica amministrazione, perché si adeguino sempre più al tempo che viviamo. Fortunatamente rispetto al passato adesso c’è una nuova attenzione a questi temi e sono sicura che lavorando tutti insieme, Regione e Comuni, con piani coordinati e condivisi, potremo ottenere risultati migliori e in più breve tempo.

La Puglia oggi è una delle regioni più infrastrutturate d’Italia sotto il profilo della banda ultra larga, semmai bisogna rafforzare l’ultimo miglio che, in alcuni casi, non è stato ancora realizzato dai Comuni. Ma le infrastrutture sono solo una faccia della medaglia l’altra sono i servizi: ciò che passa dentro i fili e raggiunge i cittadini. È con i servizi che possiamo incidere migliorando la qualità della loro vita”.

“La grande partecipazione al webinar di oggi – dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci – è un segnale importante perché ci fornisce la misura di quanto la Pubblica Amministrazione abbia bisogno di ricevere tutte quelle conoscenze e competenze che sono indispensabili se vogliamo che il processo di digitalizzazione si completi. Questo percorso ha proprio l’obiettivo di sostenere i dipendenti regionali e quelli dei comuni pugliesi affinché potenzino le proprie conoscenze, traducano in digitale le proprie attività, riducendo così le distanze con i cittadini e offrendo loro dei servizi più efficienti. L’obiettivo successivo che come Assessorato ci poniamo – nel momento in cui la digitalizzazione rappresenta uno dei pilastri del PNRR – è quello di introdurre nuovi professionisti del digitale nella Pubblica Amministrazione perché si inizi a pensare in digitale”.