SCUOLA. COMUNICATO STAMPA DELL’ANP PUGLIA

APPROVATO UN NUOVO DPCM: URGENTE IL RITIRO DA OGGI DELL’ORDINANZA REGIONALE N. 407

Dopo la firma da parte del Presidente del Consiglio del nuovo DPCM, che entra in vigore domani 5 novembre, ANP Puglia reputa urgente il ritiro già da oggi dell’ordinanza del Presidente Emiliano n. 407 emanata il 27 ottobre scorso.

Non può più rimanere in vigore a nostro avviso, in tema di servizio scolastico, un’ordinanza più restrittiva delle misure disposte con atto del Governo e che rimarrebbe comunque più restrittiva anche nel caso la Puglia fosse dichiarata “zona rossa” (massimo livello di rischio).

Il nuovo DPCM, infatti, assegna al Ministro della Salute, sentiti i Presidenti delle Regioni, l’autorità di disporre la collocazione dei territori regionali (o di loro parti) in una delle due zone (arancione o rossa), sulla base dei dati epidemiologici valutati dai consulenti scientifici del Governo (Istituto Superiore di Sanità e CTS) e discussi con le Regioni stesse.

In entrambi i casi, che siano in zona arancione o rossa, il DPCM prevede che nei territori interessati continui ad essere effettuata in presenza l’attività didattica delle scuole dell’infanzia, primaria e media (limitatamente alla sola prima media nel caso in cui si ricada nella zona rossa).

Per questi motivi è necessario, ad avviso della nostra organizzazione, che venga ritirata l’ordinanza 407, in quanto fortemente disallineata rispetto alle disposizioni governative da domani in vigore. Il ritiro sarebbe inoltre funzionale a dare maggiori certezze operative ai dirigenti delle scuole che, qui in Puglia ma anche altrove, hanno visto modificarsi in pochi giorni e più volte gli assetti normativi, con il conseguente stress e caos organizzativo in cui sono precipitate, in una situazione già difficile di per sé, le istituzioni da loro dirette.

Bari, 4 novembre 2020

Roberto Romito