Expo DubaiRUBRICACOMUNICAZIONE ISTITUZIONALEEVENTI

La delegazione pugliese apre il Regional day nella Water week all’Expo di Dubai

La delegazione pugliese apre il Regional day nella Water week all’Expo di Dubai con la mostra “Design in puglia: nel blu dipinto di blu”.
Delli Noci, Maraschio: “Portiamo a Dubai il made in Puglia nei settori dell’arredo e del design, eccellenze della nostra regione”. Il Regional day, giornata interamente dedicata alla Regione Puglia presso il Padiglione Italia di Expo Dubai, apre la tre giorni di missione istituzionale, guidata dall’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci e dall’assessora all’Ambiente, Anna Grazia Maraschio, che accompagnano all’Expo 17 imprese, i 5 atenei pugliesi, le 2 Autorità portuali, Acquedotto Pugliese, ASSET, Puglia Sviluppo, Pugliapromozione e Fondazione Notte della Taranta.

Ad aprire la giornata, l’inaugurazione dell’esposizione “Design in Puglia: nel Blu dipinto di Blu” che mette in mostra la creatività e la competenza di 22 imprese e designer pugliesi. Oggetti di design e prodotti per l’hospitality e l’arredo di interni tutti legati al tema dell’acqua e del blu dei mari di Puglia saranno in mostra nella zona White Space-Short Stories del padiglione Italia fino al 31 marzo. Il percorso di visita è stato curato da Davide Rampello, scelto dal Commissariato Generale come curatore artistico di tutto il Padiglione Italia di Expo 2020.

“Grazie alla Regione Puglia – dichiara il Commissario italiano dell’Expo, Paolo Glisenti – per la sua presenza in apertura e in chiusura di Expo a segnare il tragitto di questi sei mesi legati a due temi fondamentali: lo spazio e l’acqua, due temi che segnano l’agenda internazionale e quella nazionale. La mostra che la Puglia inaugura oggi è meravigliosa e perfettamente in linea con il Padiglione Italia, perché è un esempio di come la creatività può inglobare l’innovazione che è legata alla memoria e alla storia. Perché non c’è futuro senza memoria.”

“Apriamo la settimana dedicata all’Acqua – dichiara l’assessore Delli Noci – con una mostra che intende valorizzare i settori del design e dell’arredo pugliesi. Grazie all’eccellenza raggiunta nel design, alle innovazioni della domotica ma anche alle produzioni di una tradizione consolidata come quella del salotto, il sistema casa pugliese, che riunisce i comparti del legno e dell’arredo, riconquista nuovamente i mercati esteri con il fascino del made in Italy, raggiungendo un trend di crescita nel 2021 mai registrato fino ad oggi. Il sistema casa pugliese, nel corso dell’anno, con le sue 2.839 imprese attive, con sede principale in Puglia, che occupano oltre 18.000 addetti, è diventato infatti una filiera integrata che comprende progettazione, produzione e commercializzazione. A partire da domani altre 11 imprese del settore saranno impegnate in incontri business-to-business con operatori (buyers, importatori, ecc.), attentamente selezionati, attivi nel settore dell’arredo nei Paesi del Golfo, in cui la Puglia registra un costante trend di crescita delle esportazioni.”

“La Puglia, per sua conformazione geografica, appare come un trampolino che si protende nel blu del mare che la circonda: dunque territorio vocato ad avere con il mare un rapporto intenso, profondo e di scambio reciproco – afferma l’assessora Anna Grazia Maraschio -. La Storia ci racconta di una terra costruita da popoli che giungevano via mare e che in Puglia hanno creato e operato rendendo unici e peculiari i tratti identitari di questa nostra regione. Per questo con la mostra odierna non solo esponiamo il made in Puglia ma esportiamo e presentiamo un racconto, una narrazione in termini di competenza e talento, di tradizione e innovazione, di appartenenza e legame profondo con il territorio. Oggi vedremo come anche un oggetto di arredo e di design possa evocare colori brillanti e paesaggi unici, costituendo esso stesso un simbolo e un marchio della Puglia nel mondo.”

“Sono felice che sia la mostra “Design in Puglia: nel Blu dipinto di Blu” a chiudere l’esposizione delle Short Stories di Expo 2020 – dichiara il curatore della mostra, Davide Rampello – perché la Regione Puglia dimostra, ancora una volta, di avere massima attenzione alla qualità e all’innovazione in tutti i campi: dai settori tradizionali a quelli più innovativi come l’aerospazio, fino all’agroalimentare, al turismo, alla cultura. È stato un piacere collaborare alla realizzazione della progettualità e mi auguro di poter condividere con voi nuove e ancor più ambiziose esperienze.”

L’export di merci nel settore del legno-arredo dalla Puglia agli Emirati Arabi Uniti ha totalizzato nel 2021 un fatturato di 2,7 milioni di euro (in crescita del 34% rispetto al 2020) mentre non si registra alcun valore relativo alle importazioni. Nei dieci anni presi in esame dalla serie storica dell’Agenzia Ice (2012/2021) il saldo è sempre positivo per la Puglia, anche perché le importazioni, fatta eccezione per gli anni 2015, 2016 e 2017, sono sempre risultate talmente irrilevanti da non essere registrate.


Redazione Web TV Puglia