On DemandLIve streaming e diretta live mediaultime notizieCOMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

Numero Unico di Emergenza Europeo 1-1-2: dal 14 maggio la Centrale Unica di Risposta sarà attiva nei distretti della provincia di Lecce e Taranto

A partire da domani, martedì 14 maggio, le chiamate di emergenza provenienti dai distretti telefonici 0832 (Lecce), 0833 (Gallipoli), 0836 (Maglie) e 099 (Taranto) verranno migrate sul Numero Unico di Emergenza europeo 1-1-2 (NUE 112).

Questo significa che per ogni tipo di richiesta di soccorso dovrà essere composto il numero 1-1-2 e a rispondere sarà la Centrale Unica di Risposta (CUR) NUE 1-1-2 afferente la Struttura Speciale regionale di avviamento del NUE, incardinata nel Dipartimento Protezione Civile della Regione Puglia. Resteranno comunque ancora attivi gli attuali numeri 112 (Carabinieri), 113 (Polizia di Stato), 115 (Vigili del Fuoco), 118 (Soccorso Sanitario) e 1530 (Emergenza in mare), ma le chiamate verranno prese in carico proprio dalla Centrale Unica di Risposta (CUR NUE) 1-1-2, attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7, la quale assegna le chiamate agli Enti (centrale di risposta di secondo livello) preposti all’intervento di soccorso.

Il Servizio NUE 1-1-2 è il Numero Unico di Emergenza Europeo. Esso garantisce la gratuità della chiamata, l’accessibilità da qualsiasi terminale e per gli utenti disabili, il servizio multilingua e utilizza tecnologie che consentono una più accurata localizzazione delle chiamate. È inoltre possibile effettuare una chiamata di soccorso anche attraverso l’APP denominata “WHERE ARE U”, scaricabile dagli App Store, che consente una più puntuale geolocalizzazione ed è già predisposta per le chiamate per utenti sordi e per le chiamate mute.

Entro il prossimo 28 maggio il Servizio NUE – già attivo dal mese di aprile nei distretti telefonici di Bari, Brindisi, Foggia e San Severo – coprirà tutta la Puglia.