Ristori per gli ambulanti pugliesi. “Non più obbligatoria presentazione del DURC. 

M5S Grazia Di Bari: Una richiesta che avevo fatto alla viceministra Castelli”

“La categoria degli ambulanti è tra quelle maggiormente penalizzate dalla pandemia. Oggi in commissione dall’assessore Delli Noci abbiamo appreso che per accedere ai 4 milioni di euro a fondo perduto stanziati nell’ultimo bilancio di previsione per dare ristoro agli ambulanti non sarà più obbligatoria la presentazione del DURC e questo renderà più semplici le procedure.  Avevo parlato con la viceministra dell’Economia Laura Castelli per eliminare l’obbligatorietà del DURC e sono contenta che il MISE abbia accolto la richiesta fatta dall’assessorato allo Sviluppo Economico”. Lo dichiara la capogruppo del M5S Grazia Di Bari a margine delle audizioni in IV Commissione.
“Siamo stati i primi a confrontarci con gli operatori – spiega Di Bari – e ho organizzato personalmente una riunione tra le associazioni di categoria, l’assessore Delli Noci e il presidente Emiliano. Finalmente possiamo dare una buona notizia a tutta la categoria.  È stata trovata un’intesa con i Comuni e a breve sarà avviata l’istruttoria per poi arrivare alla pubblicazione del bando, supportata dal Unioncamere, che sarà aperto per 15 giorni. Per richiedere il contributo si dovrà presentare solo l’autocertificazione e potranno accedere gli operatori che abbiano subito una perdita del fatturato del superiore al 50%. Si stanno velocizzando le procedure per dare risposte nel più breve tempo possibile agli ambulanti”.