Sac Mari tra le mura “Strane Ombre” sulle Azioni di comunicazione in occasione di BIT Milano 10/12 febbraio 2019, parte la caccia al regista occulto.

 

 

Anche quest’anno il SAC Mari tra le Mura che comprende i Paesi di Conversano (Capo fila) Polignano a Mare, Rutigliano e Mola di Bari  ha deciso di  presentare ai visitatori della campionaria internazionale di Milano,  le opportunità turistiche, ricettive, enogastronomiche, ambientali e Culturali di cui il quadrilatero che compone il Consorzio, è dotato.
La spesa pro-capite per comune è di 10.000 euro e trattandosi di vetrina di promozione si dovrà esporre qualcosa. BIT infatti è nata proprio per favorire l’incontro tra decision maker, esperti del settore e buyer accuratamente selezionati e profilati, provenienti dalle aree geografiche a più alto tasso di crescita economica e da tutti i settori della filiera.
Un evento che è anche formativo con oltre un centinaio tra convegni e seminari sulle ultime tendenze di settore.
In questa occasione inoltre i  paesi partecipanti, offrono al pubblico/visitatore, l’opportunità di vedere attraverso la divulgazione di  materiale d’informazione cartaceo fotografico e visivo, le bellezze Artistiche, Ambientali, Architettoniche ed Enogastronomiche del territorio.
Noi abbiamo pensato, proprio con riferimento al materiale d’informazione Pubblicitaria/Istituzionale e video, di chiedere lumi  sul tema Informazione e Pubblicità,  agli Assessori, Galiano, Rotunno, Magistà e  al RUP di Polignano a mare (che anche quest’anno e dopo le dimissioni di Pasqualino Sibilia ex responsabile tecnico del SAC) si occupa delle azioni di comunicazione da declinare in occasione dell’evento.
Sulla questione dobbiamo purtroppo registrare che a tutt’oggi, e non se ne  comprendono le ragioni, nessuno degli attori interpellati, riesce a dare risposte adeguate (sulle modalità) di coinvolgimento nelle azioni di comunicazione  di stampa e tv in particolare.
Una brutta storia a nostro avviso di cui vi daremo conto a breve, sperando che, qualcuno ci spieghi, (tra le altre stranezze che caratterizzano l’organizzazione della promozione da parte del consorzio in questione,) come è possibile, promuovere il territorio con un sito https://www.maritralemura.eu/ fermo da due anni all’interno del quale non c’è presenza di materiale fotografico e video che, ci risulta essere stato acquistato proprio in occasione delle manifestazioni degli anni passati tenutesi a Milano BIT e con risorse Pubbliche, allo scopo di arricchire il portale, ….anche questo pagato con risorse di contribuenti?

Vi terremo aggiornati sulla questione e cercheremo di convincere i diretti interessati a spiegarlo ..in diretta.

Redazione webtvpuglia