Domenica 25 ottobre al Teatro “Giordano” di Foggia torna Musica Civica

In scena Stefano Bartezzaghi con la conversazione “La creatività è una tentazione, la creatività è un tentativo”  A seguire il grande concerto sinfonico

“Talenti di Capitanata” con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “U. Giordano” di Foggia diretta da Giulio Marazia e le due soliste Sara Tomaiuolo e Debora Perrone

 Dopo la forzata pausa dovuta al Covid, riprende domenica 25 ottobre al Teatro “Giordano” di Foggia l’undicesima edizione di “Musica Civica” con un doppio turno di spettacolo, alle 17.30 e alle 20.15, per consentire la partecipazione a tutti gli abbonati e al maggior numero possibile di persone interessate.

Di grande spessore culturale e musicale il primo appuntamento “post Covid” della rassegna diretta da Gianna Fratta, con la conversazione La creatività è una tentazione, la creatività è un tentativo di Stefano Bartezzaghi e il concerto Talenti di Capitanata con Sara Tomaiuolo al clarinetto, Debora Perrone al pianoforte e l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia diretta dal Maestro Giulio Marazia.

Stefano Bartezzaghi, giornalista, scrittore e semiologo, docente dello IULM di Milano, è probabilmente il più grande esperto e certamente il maggior analista e divulgatore italiano dei giochi enigmistici. La sua conversazione sulla creatività, tema da lui affrontato anche nel fortunato saggio del 2009 “L’elmo di don Chisciotte”, muove dal seguente assunto: La creatività è una strana mitologia che affascina da più di mezzo secolo: chimera per artisti, pubblicitari, persone comuni, ingegneri, fricchettoni. Si sa poco di come funzioni, ma una cosa è certa: quando se ne sente la tentazione vanno fatti tentativi. Si parlerà di questo, tentazione e tentativi, con brevi cenni sugli errori”.

E se la creatività è il fulcro della conversazione di Bartezzaghi, già apprezzatissimo ospite qualche anno fa della rassegna Musica Civica, il talento è il protagonista del concerto organizzato in collaborazione col Conservatorio “U. Giordano” di Foggia. Fortemente voluto dall’istituzione foggiana, nelle persone del Direttore Francesco Montaruli e del Presidente Saverio Russo, il concerto è un omaggio ai giovani che studiano musica e che hanno il coraggio di investire tutta la loro vita nell’arte. È il caso delle due giovanissime studentesse del Conservatorio, Sara Tomaiuolo, classe 1998, e Debora Perrone, classe 2008. Autentiche ragazze prodigio, le due artiste si esibiranno rispettivamente nel concerto per clarinetto e orchestra di Mozart e nel primo concerto di Mendelssohn per pianoforte e orchestra, brani di grande virtuosismo e capisaldi della letteratura per clarinetto, pianoforte e orchestra. Sul palco con le due giovanissime soliste, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “U. Giordano”, diretta da Giulio Marazia, affermato direttore italiano, che propone alla città di Foggia l’interpretazione di un eccezionale brano di Ravel, “Le tombeau de Couperin”, suite per pianoforte, poi trascritta per orchestra dallo stesso compositore ed eseguita nel febbraio 1920, composta fra il 1914 e il 1917 durante la Prima guerra mondiale. La versione orchestrale, di cui quest’anno ricorre il centesimo anniversario, consta di quattro brani, Preludio, Forlane, Menuet, Rigaudon; ciascuno dei movimenti che compongono la suite è dedicato ad un amico del compositore caduto in guerra. Brano di estremo virtuosismo orchestrale, è certamente uno dei pezzi più rappresentativi della sofisticata scrittura di Ravel e della sua capacità di creare timbriche e colori che sono diventati parte dell’estetica musicale novecentesca.

 

La kermesse Musica Civica è organizzata dall’omonima associazione culturale foggiana presieduta dal M° Dino De Palma e gode del sostegno dell’Unione Europea, della Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale -, del Comune di Foggia, del Teatro “Umberto Giordano”, oltre che di enti privati come la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, la Fondazione Apulia Felix, il Gruppo Salatto, l’azienda Capobianco, la Banca Mediolanum e l’azienda Fortore Energia.

A seguito delle normative anti Covid e della limitazione dei posti a sedere, per gli spettacoli del 25/10, 8/11 e 15/11 verranno messi in vendita solo biglietti a posto unico (prezzo €10). I biglietti sono prenotabili chiamando il numero 0881 711798 in orario mattutino (dalle 9 alle 13).

Per rispettare scrupolosamente i protocolli di sicurezza, gli spettacoli saranno due: primo turno con ingresso alle 16,15 e inizio alle 17, secondo turno con ingresso alle 19,30 e inizio alle 20,15. Si invita il gentile pubblico a recarsi agli spettacoli dotato di propria mascherina, penna, documento di identità, abbonamento o biglietto.

 

 Per ulteriori informazioni Ufficio Stampa Musica Civica:

Enrico Ciccarelli Cell. 3356461194

Emanuela Bruno (anche per info vendita e prenotazione biglietti) Cell. 3281588160 e 0881711798.