“Moro: Martire Laico”. Il 26 settembre incontro a Modugno

Sabato 26 settembre, alle ore 18,30 nella sala multimediale Palazzo Santa Croce in Piazza del Popolo n. 1 a Modugno (BA), riprenderanno gli incontri nell’ambito del progetto triennale “Moro: martire Laico”, attuato dal Consiglio regionale della Puglia, d’intesa con l’ANCI Puglia, rivolto ai Comuni, alle Biblioteche e alle Associazioni Culturali del territorio pugliese, al fine di mantenere viva la memoria e diffondere il pensiero del pugliese Aldo Moro: Costituente dal 1946 al 1948, Deputato dal 1948 al 1978, Ministro della Giustizia, della Pubblica Istruzione, degli Esteri e Presidente del Consiglio, vittima del terrorismo.
L’incontro, organizzato dal Presidio del Libro di Modugno ed inserito nell’ambito della sedicesima edizione della “Festa dei Lettori”, sarà presentato da Cristina Scorcia, addetta ufficio stampa e comunicazione del Presidio del Libro di Modugno, e sarà moderato da Lella Ruccia, responsabile del su citato Presidio. La relazione sarà curata dall’on. Gero Grassi, componente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul Caso Moro.
L’incontro è aperto al pubblico, nel rispetto della normativa anti-covid.
Il progetto ha come finalità la riattualizzazione del pensiero di Aldo Moro e racconta l’intera vicenda umana, professionale, politica e drammatica dello statista pugliese sin dal 3 novembre 1941, quando Moro tiene la prima lezione universitaria a Bari, fino ai risultati della Commissione d’inchiesta Moro-2, che tracciano un quadro più chiaro dell’intera storia d’Italia.
“Moro: martire Laico” è il progetto dedicato dall’Assemblea legislativa pugliese ad Aldo Moro, a cura della Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale, unitamente ai progetti “Moro vive”, “Moro: educatore”, “Moro: professore”.