Tratturi, parte la fase di elaborazione del Documento regionale di valorizzazione

Tavoli tecnici, laboratori ed eventi che coinvolgeranno in particolare le comunità dei territori attraversati dai tratturi per realizzare progetti pilota e individuare buone prassi di recupero e valorizzazione. È partita la seconda fase del processo di pianificazione previsto dal Testo unico sui Tratturi, finalizzata alla formazione del Documento Regionale di Valorizzazione con cui devono definirsi le regole per i “Piani Locali di Valorizzazione” di competenza comunale.

“Sono premesse di ordine amministrativo che vanno colte per il grande potenziale che le antiche vie della transumanza conservano per promuovere nuove forme di sviluppo anche in funzione  del turismo rurale, del turismo e dei cammini, della qualificazione della rete ecologica e della mobilità lenta, del grazie al rafforzamento dell’identità e del senso di appartenenza delle comunità locali, di in un rapporto più equilibrato con il paesaggio e il territorio”, ha detto il vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Demanio e Patrimonio, Raffaele Piemontese, commentando la determinazione che, venerdì scorso, ha ufficialmente avviato il procedimento di formazione del Documento Regionale di Valorizzazione dei Tratturi.

Nell’allegata determinazione dirigenziale, si possono approfondire gli elementi alla base del procedimento avviato per la formazione del Documento regionale di valorizzazione dei tratturi.

108_DIR_2020_00603_DeterminaPUB_firmato