La Regione Puglia in occasione della Giornata della Memoria 2021 sostiene le iniziative del Treno della Memoria e quelle promosse dai Presidi del Libri.

 Dal 22 gennaio al 2 febbraio, TDM Mediterranea, in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission, organizza “Living Memory” e “Virtual Train” (comunicato stampa in allegato). Due programmi che focalizzano l’attenzione sui luoghi feriti storicamente dalla piaga della Shoah.

“L’Olocausto – commenta il presidente Emiliano – è una delle vicende più drammatiche della storia dell’umanità. L’unico dovere che ci rimane, dopo questa scelleratezza infinita, è quello di ricordare. La Regione Puglia segue il treno della Memoria, lo fa da tanti anni insieme ad altri enti e ad altre Regioni e questo ci riempie di orgoglio. Importante che i nostri ragazzi possano vedere con i propri occhi e sentire quella voce che non c’è più fisicamente ma che registrata resta nelle cose, negli eventi, nei luoghi che sono stati conservati, per evitare che qualcuno dica che la Shoah in realtà non c’è mai stata. Ricordare oggi è più difficile a causa delle regole anti covid e quindi il Treno della Memoria quest’anno riparte, rimanendo fermo ma facendo viaggiare la mente, attraverso documenti, incontri, dibattiti. Io sono grato a tutti gli organizzatori di questa straordinaria avventura che da tanti anni rende migliore la Puglia”.

Dal 27 gennaio al 10 febbraio, inoltre i Presidi del Libro, in collaborazione con Pugliapromozione, organizzeranno “Il tempo della memoria (comunicato stampa in allegato), altra importante iniziativa che volge particolare attenzione alle tematiche legate ai crimini del Nazismo così come a quelli dell’esilio giuliano-dalmata.

Numerosissime infine le iniziative organizzate da enti pubblici e privati in tutta la Puglia per contribuire a fare degna memoria della Shoah.