Estrazione dei talenti: Terzo Webinar sui percorsi di accompagnamento Imprenditoriale dell’avviso “Selezione Team”

Il 18 marzo incontro dedicato all’area Comunità digitali, creative e inclusive

Terzo appuntamento con i webinar di Estrazione dei Talenti, l’intervento con cui la  Regione Puglia, attraverso l’ARTI – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, finanzia percorsi personalizzati di accompagnamento e sviluppo d’impresa rivolti ad aspiranti imprenditori innovativi, selezionati con l’avviso pubblico a sportello “Selezione Team”.

Giovedì 18 marzo protagoniste saranno le Factory di “Comunità digitali, creative e inclusive”, l’area prioritaria di innovazione della Strategia di specializzazione intelligente pugliese che raggruppa i settori relativi all’industria culturale e creativa, servizi, innovazione sociale, design, innovazione non R&D. Le Factory sono raggruppamenti di soggetti pubblici e privati, selezionati per accompagnare potenziali startupper nel passaggio critico dall’idea di business alla creazione e sviluppo di un’impresa vera e propria.

Per partecipare e confrontarsi direttamente con le Factory in incontri one-to-one riservati è necessario iscriversi sul sito Estrazionedeitalenti.arti.puglia.it, fino alle 12 del 17 marzo (http://bit.ly/EdT18marzo).

L’evento organizzato in due sessioni, come già avvenuto per gli appuntamenti precedenti, sarà introdotto da Crescenzo Antonio Marino, dirigente della Sezione Ricerca, innovazione e capacità istituzionale della Regione Puglia e Stefano Marastoni, responsabile dell’intervento Estrazione dei Talenti per l’ARTI, che illustreranno l’intervento Estrazione dei Talenti e le opportunità e modalità di partecipazione dell’avviso “Selezione Team”. Il 18 marzo interverrà nella sessione pomeridiana anche il presidente di ARTI, Vito Albino.

Nella sessione mattutina (ore 10-13) saranno presentati i programmi di accompagnamento imprenditoriale delle Factory Apulia Business, Costruire, Crowd 1, Factorya, Fgb d-factory; in quella pomeridiana (ore 14-17), invece, sarà la volta di Icsfactory, Innovaction factory, K-hub, Sprint factory, Tech 4 creative culture. Dopo ciascuna sessione, moderata da Fiorella Barile (dello staff di comunicazione dell’Agenzia) spazio alle domande e agli incontri riservati tra Factory e potenziali Team interessati.

Info www.estrazionedeitalenti.arti.puglia.it

LE FACTORY DELL’AREA COMUNITÀ DIGITALI, CREATIVE E INCLUSIVE

Apulia Business Factory, mira a formare nuovi imprenditori fornendo gli strumenti per far nascere, crescere e sviluppare una start up; soggetto capofila è il Centro di formazione e orientamento Don Tonino Bello di Andria. Costruire, è composta da soggetti pubblici e privati con una solida esperienza nell’accompagnamento all’imprenditorialità nell’area prioritaria d’intervento Comunità digitali, creative ed inclusive; il soggetto capofila è Adtm di Foggia. Crowd 1, che ha come capofila il Politecnico di Bari, mette assieme tutti gli stakeholders della filiera imprenditoriale, che parte dalla generazione di una idea di business e finisce con la sua commercializzazione sul mercato. Factorya nasce con l’obiettivo di accompagnare e valorizzare le idee imprenditoriali innovative e ad alta intensità di conoscenza della filiera agroalimentare utilizzando gli strumenti della creatività, dell’innovazione sociale e delle tecnologie digitali, soggetto capofila è Consorzio Arca. FGB D-factory è un partenariato in cui le varie competenze nel settore digitale, culturale e creativo, si incontrano per sperimentare progetti innovativi sia in settori tradizionali che all’avanguardia; il capofila è Fondazione Giacomo Brodolini.

Icsfactory, fornisce strumenti per ripensare il proprio business, governando la transizione digitale e riconoscendo e cogliendo le opportunità della rivoluzione 4.0; capofila è Informa scarl. Innovaction factory, raccoglie e concretizza l’eco della forte community di innovatori e imprenditori cresciuta all’interno di Officine Cantelmo e del Coworking Space Molo12, due punti di riferimento per le Comunità Creative e Digitali. K-hub propone un programma d’incubazione che accompagna le idee imprenditoriali innovative dalla fase embrionale a quella di finanziabilità e di costituzione delle società, soggetto capofila è l’università LUM Jean Monnet. Sprint factory, è un programma di incubazione che si rivolge a team e startup operanti nell’ambito delle comunità digitali con l’obiettivo di offrire competenze e conoscenze necessarie alla creazione e/o allo sviluppo del progetto di impresa, soggetto capofila è The Hub Bari srl. Tech 4 creative culture mira alla qualificazione del capitale umano dei team selezionati grazie a servizi di coaching e di consulenza manageriale. Il soggetto capofila è DHITECH scarl di Lecce.

Approfondimenti su tutte le Factory sono disponibili sul sito di Estrazione dei Talenti al link https://estrazionedeitalenti.arti.puglia.it/factory/ e sul Catalogo delle Factory https://estrazionedeitalenti.arti.puglia.it/wp-content/uploads/EdT_catalogo.pdf

“Estrazione dei Talenti” è un intervento cofinanziato dall’Unione Europea a valere sul POR Puglia FESR-FSE 2014-2020; Asse Prioritario OT VIII “Promuovere la sostenibilità e la qualità dell’occupazione e il sostegno alla mobilità professionale” e Asse Prioritario OT X “Investire nell’istruzione, nella formazione e nella formazione professionale per le competenze e l’apprendimento permanente”. Info www.estrazionedeitalenti.arti.puglia.it