Gioia del Colle – Programmazione teatrale, ricco menù d’estate. Il 6 agosto “La Torre Bianca”. L’8 agosto arriva Giobbe Covatta in “La Divina Commediola”

Due appuntamenti da non perdere all’ex Distilleria Cassano, nell’ambito della stagione estiva promossa dal Comune di Gioia del Colle in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Si parte il 6 agosto con “La Torre Bianca” ( Acasa Associazione Culturale), con Angelo Berardi, Arianna Gambaccini, Marialuisa Longo, Maristella Tanzi, suono in diretta e composizione musicale Angelo Berardi, drammaturgia Valeria Simone, regia Marialuisa Longo. La performance nasce dalla voglia di raccontare le leggende legate alla figura di Bianca Lancia, ultima moglie di Federico II di Svevia, che alloggiò per un lungo periodo di tempo nel Castello di Gioia del Colle. La storia che ci ha maggiormente ispirate narra della principessa che morì prigioniera nella torre del castello e da allora nelle notti di luna piena è possibile sentire il suo lamento liberarsi dalla torre nei vicoli circostanti. L’impianto drammaturgico prevede l’alternanza di un piano immaginario e di uno reale, scandito da una serie di equivoci attraverso i quali viene ricostruita la storia di Bianca Lancia.  Due amiche si ritrovano a cena per festeggiare qualcosa ma insieme a loro ci sono due presenze, Bianca e Federico, che agiscono senza essere visti e raccontano la loro storia senza l’ausilio delle parole ma con il suono e la danza. Lo spettacolo è prodotto nell’ambito di “Indovina Chi Viene a (S)cena”, un format del Teatro Pubblico Pugliese, da un’idea di Giulia Delli Santi e in collaborazione con il Comune Gioia del Colle.

L’8 agosto da non perdere Giobbe Covatta in “La Divina Commediola” (Produzione Mismaonda), reading e commento dell’Inferno tratto dalla Divina Commedia, di Ciro Alighieri. Giobbe Covatta ha recentemente reperito in una discarica il manoscritto di una versione “apocrifa” della Commedia scritta da tal Ciro Alighieri. Purtroppo è stato reperito solo l’inferno e non in versione completa. Questo lavoro dimenticato ha senz’altro affinità, ma anche macroscopiche differenze con l’opera dantesca. Intanto l’idioma utilizzato è più affine alla poesia napoletana. Si nota poi come il poeta abbia immaginato l’inferno come luogo di eterna detenzione non per i peccatori, ma per le loro vittime! E le vittime sono i bambini ovvero i più deboli, coloro che non hanno ancora cognizione dei loro diritti e non hanno possibilità di difendersi. Così mentre resterà impunito chi ha colpito con le sue nefande azioni dei piccoli innocenti del terzo mondo, il Virgilio immaginato dall’antico poeta lo accompagnerà per bolge popolate da bambini depauperati per sempre di un loro diritto, di qualcosa che nessuno potrà mai restituirgli. Giobbe Covatta ci legge la sua personale versione della Divina Commedia totalmente dedicata ai diritti dei minori.

 

COSTO BIGLIETTI

LA DIVINA COMMEDIOLA – Giobbe Covatta (8 agosto)

Posto unico € 10,00

Sezione INDOVINA CHI VIENE A (S)CENA

Posto unico € 5,00

VENDITA BIGLIETTI

Il botteghino, presso Info point – Gioia del colle (C.so Vittorio Emanuele 13), sarà aperto lunedì, martedì e giovedì dalle ore 17 alle ore 19 secondo il seguente calendario:

19/20/22/26/27/29/31 Luglio, 2/3/5/9/10/12/16/17/19/ 31 agosto e 4 settembre.

La sera degli spettacoli il botteghino, presso Ex distilleria Cassano, sarà aperto alle ore 19.30 fino ad inizio spettacolo.

I biglietti saranno in vendita presso il botteghino dal 19 luglio e online dal 20 luglio ore 17 sul sito e nei punti vendita Vivaticket.

Per informazioni cell. 3496545790.

Orario rappresentazioni

Porta ore 20.00 / Sipario ore 21.00

MISURE ANTI COVID

A partire dal 6 agosto 2021, per partecipare a eventi pubblici, è obbligatorio essere in possesso della Certificazione verde Covid-19 (Decreto-legge 23 luglio 2021 , n. 105 – di cui all’articolo 9, comma 2 – https://bit.ly/3ln9qqI), un documento, digitale o cartaceo, emesso gratuitamente dal Ministero della Salute.

Per maggiori informazioni sul come ottenere la Certificazione verde Covid-19: https://www.sanita.puglia.it/certificazione-verde-covid-19