“Le Spose di BB” contro le violenze di genere. Mercoledì 25 novembre l’Associazione di Promozione Sociale Io Ci Provo in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Mercoledì 25 novembre l’Associazione di Promozione Sociale Io Ci Provo in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne organizza due eventi che coinvolgeranno alcuni Comuni della provincia di Lecce, il Comune di Brindisi e le studentesse e gli studenti dell’ITES “Olivetti” del Capoluogo

Il progetto Le Spose di BB promosso dalla Compagnia Io Ci Provo nelle scuole, nei teatri, nelle piazze e nei Centri Antiviolenza dal 2017 mira a costruire delle azioni sul territorio rivolte alla sensibilizzazione contro la violenza di genere e a favore della parità attraverso il teatro, il documentario e i laboratori, e anche quest’anno fa una proposta studiata ad hoc per il difficile momento che tutti stiamo vivendo.

Mercoledì 25 novembre nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’Associazione di Promozione Sociale Io Ci Provo con la sua Compagnia celebra la giornata attraverso due azioni performative che coinvolgeranno alcuni Comuni della Provincia di Lecce, la città di Brindisi e l’ITES “Olivetti”.

Nei giorni scorsi il Centro Teatrale Aperto Io Ci Provo ha rivolto a tutti i Comuni, la proposta di un’incursione sonora diffusa per le strade principali delle città. Un’azione che testimonia l’importanza di celebrare quest’importante giornata, nonostante l’impossibilità di organizzare eventi, manifestazioni e performance teatrali in presenza, un richiamo a tenere sempre alta l’attenzione verso un tema che colpisce quotidianamente molte donne in Italia e nel mondo.

L’Invito è stato accolto dalle città di Lecce, Brindisi, Novoli, Carpignano Salentino, Melpignano, Miggiano, Sternatia, Morciano di Leuca. Il 25 novembre il centro cittadino dei Comuni che hanno aderito alla proposta sarà attraversato dall’audio di alcuni monologhi tratti dalla performance “Le Spose di BB”, interpretati dagli attori uomini della compagnia, un’eccezione per il Comune di Carpignano Salentino che a fine della diffusione dell’audio potrà assistere in presenza e a distanza alla coreografia eseguita da un’attore della Compagnia residente nello stesso comune.

Per le scuole invece la proposta è su piattaforma: in particolare per 560 studentesse e studenti dell’ITES “Olivetti” di Lecce si terrà la performance virtuale sulla piattaforma scolastica. Nelle mattinate del 25 e 26 Novembre alcuni degli attori della Compagnia Io Ci Provo reciteranno in live streaming, a seguire ci sarà la proiezione del documentario Le Spose di BB – Il Video Racconto di Stelvio Attanasi, seguito da un dibattito sul tema che coinvolgerà protagonisti e studenti.

Con l’adesione entusiastica alla nostra proposta, pur in tempi di Didattica a Distanza, modalità che inevitabilmente lascia fuori qualche obiettivo, qualche tema e una parte del progetto educativo di scuola, proprio quello che si fonda sulla relazionalità e sulla coralità, l’Olivetti si conferma tra le scuole che stanno sperimentando nuove modalità corali al fine di realizzare in maniera compiuta anche il proprio progetto educativo e culturale, oltre che quello formativo, in sinergia, come sempre, con chi opera sul territorio e sfruttando al meglio le potenzialità della piattaforma che consente eventi live.

 

“Si continua a morire assassinate da uomini incapaci di gestire le emozioni e tutti ci indigniamo di fronte a questi insensati e bestiali omicidi, ma poi ci sembra che poche cose si muovano. Dal canto nostro per far fronte a questa emergenza gli strumenti che possiamo mettere in campo sono: l’educazione ai sentimenti e al rispetto dell’altro, qualunque sia il suo genere. Ci vogliono nuove leggi, un nuovo linguaggio, una nuova cultura della parità e insieme nuovi modi di informare, comunicare e sensibilizzare. La lotta alla violenza di genere riguarda tutte e tutti, e dobbiamo impegnarci ogni giorno e ovunque: in famiglia, a scuola, nelle piazze, in palestra, nei centri culturali e amministrativi delle nostre città. La rivoluzione culturale non può e non deve fermarsi, neanche in Pandemia ecco perché la Compagnia ha deciso di utilizzare in questo periodo mezzi di comunicazione alternativi per far arrivare il proprio messaggio in attesa di tornare nelle piazze, nei Teatri e nei luoghi della Cultura”. Dichiara Paola Leone, fondatrice e regista della Compagnia Io Ci Provo.

 

dichiarazione dell’assessore al Welfare Silvia Miglietta sulla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre domani, 25 novembre:

“La crisi economica che accompagna la pandemia ha reso più vulnerabili le donne che vivono condizioni di fragilità e che spesso, in particolare all’interno delle pareti domestiche, finiscono per pagare a caro prezzo la violenza criminale di uomini smarriti e allo sbando. Come istituzioni agiamo quotidianamente attraverso gli strumenti dell’assistenza sociale e in rete con le associazioni e i Centri antiviolenza per rompere i muri dell’indifferenza, della solitudine, della disperazione. Serve che le donne acquisiscano sempre più la consapevolezza della rete di protezione e aiuto che è a loro a disposizione.

 In un anno come questo, nel quale la comunicazione social è penetrata ancor più nel quotidiano di ciascuno di noi, non possiamo non sottolineare come spesso sui nuovi media si facciano strada nuove modalità dell’esercizio della violenza sulle donne: il revenge porn, i canali telegram dedicati allo scambio di immagini private di ragazze inconsapevoli, le molestie online delle quali sui social spesso le donne finiscono per essere vittima. Sono fenomeni che spesso producono dolore e disperazione al pari delle violenze fisiche e che è importante che tutti, a partire dalle famiglie, dai media, dalle istituzioni ci impegniamo a qualificare come tali, sforzandoci di educare i nostri figli, e anche gli adulti che giungono all’utilizzo dei nuovi media in età matura, ad una consapevolezza chiara e inequivocabile. Non si condividono immagini intime di donne inconsapevoli. Si tratta di un odioso reato, che va punito severamente”

 

“Io ci provo”, a Lecce, dagli altoparlanti di Piazza Sant’Oronzo, incursione sonora alle 12 e alle 18.30 con un brano tratto dallo spettacolo “Le spose di BB”.

Alle ore 17 saranno in Piazza Sant’Oronzo le attiviste della Casa delle Donne con una videoproiezione sul tema della Giornata.

Di seguito orari e luoghi delle incursioni sonore previste per il 25 novembre nei Comuni aderenti:

 

Lecce – Piazza Sant’Oronzo – ore 12:00 e ore 18:00

Brindisi – Porto di Brindisi, all’esterno della Casa del Turista con la collaborazione

della biblioteca di comunità History Digital Library – ore 12:00

Melpignano – Parco delle Rimembranze – ore 12:00

Carpignano Salentino – Piazza Duca D’Aosta – ore 18:00

Sternatia – Ex Convento dei Domenicani– ore 12:00 e ore 18:00

Miggiano – Piazza Municipio – ore 12:00

Morciano di Leuca – Piazza Papa Paolo II– ore 12:00

Novoli – Piazza Regina Margherita– ore 12:00 e ore 18:00