Presentati i candidati della lista civica Puglia Futura. Laricchia: “Cittadini che vogliono dare il loro contributo per cambiare la nostra regione”

29 nomi: 15 uomini e 14 donne. Sono i candidati della lista civica Puglia Futura a sostegno della lista del Movimento 5 Stelle per Antonella Laricchia Presidente che sono stati presentati questa mattina alla stampa. Uomini e donne che provengono dalla società civile, dal mondo della sanità e della cultura ma anche dal mondo dell’agricoltura, dell’assistenza sociale e dell’impegno civico. Docenti, liberi professionisti, tanti giovani: 23 anni il più giovane sostenitore di Antonella Laricchia. Cittadini che hanno risposto alla chiamata a collaborare con il Movimento 5 Stelle e che credono nella partecipazione attiva dei cittadini alla vita politica.

“Punti di riferimento importanti nei loro ambiti, in cui hanno raccolto esperienze e si sono dedicati con amore e spirito di servizio agli altri. Cittadini che vogliono dare il loro contributo per cambiare la nostra regione. Professionisti che hanno deciso di mettersi in gioco e di sostenere il nostro messaggio di cambiamento, convergendo sul nostro programma – spiega la candidata presidente Antonella Laricchia – un valore aggiunto per il Movimento 5 Stelle che potrà contare su persone che vogliono dare un reale contributo al cambiamento che desideriamo per la nostra regione. Queste sono le uniche alleanze ”utili”, quelle con i cittadini, i professionisti, i lavoratori che ogni giorno vivono sulla loro pelle i problemi della sanità, del mondo del lavoro, dell’ambiente creati da anni di politiche sbagliate a cui oggi noi diciamo basta. Uomini e donne che conoscono il territorio e che sognano una Puglia diversa. Solo con loro possiamo realizzare il nostro programma, frutto di un anno di lavoro condiviso con i cittadini e fatto di soluzioni ai problemi dei pugliesi, quei problemi causati da anni di governo di una politica fallimentare cominciata con Fitto e continuata con Emiliano e a cui oggi ancora più convinti diciamo no. Con questa squadra mettiamo al primo posto il bene per la nostra Puglia, per questo sono felice di poter contare su persone perbene con le quali possiamo davvero realizzare la prima regione a 5 stelle d’Italia”.

Tutti i candidati sono intervenuti per presentarsi e spiegare le motivazioni per le quali hanno deciso di candidarsi. Custodi del cambiamento, dell’innovazione e delle novità si propongono in alternativa a un governo regionale da cui si sentono distanti e inascoltati. Cittadini attivi che hanno provato a dare soluzioni alla politica ma che non sono mai stati ascoltati.

“Siamo i rappresentanti dell’anti casta – ha spiegato il capolista della circoscrizione di Bari, Luigi Macchia, direttore della Scuola di Specializzazione di Allergologia ed Immunologia Clinica dell’Università di Bari, in lista con i candidati Carmela Cierzo, Rosanna Bray, Vincenzo Patruno, Monica Straniero, Emanuele Ricci, Rosa Chimienti, Michele Palermo, Lucia Chiapperini, Elettra Riccardi –  cittadini che pagano le tasse, combattono il lavoro in nero e fanno la raccolta differenziata. Professionisti che si mettono in gioco per colmare quella distanza tra la politica e i cittadini”.

“Siamo la parte attiva e per bene della Sanità e della Ricerca, per troppo tempo abbandonate – ha dichiarato Silvana Melli, capolista della circoscrizione di Taranto in lista con i candidati Luigi Macchia, Rosita Giaracuni, Giovanni Spaventa, Fulvio Obici – cittadini fieri di essere accanto ad Antonella Laricchia, unica donna candidata in Puglia”.

“Una proposta coerente e condivisibile con la mia idea di politica attiva – spiega Rossana Bray capolista nella circoscrizione di Lecce in lista con Ivan Zeppola, Silvana Melli, Gabriele Giannuzzi, Laura Lubelli, Lucia Surdo, Luca Sicuro – Negli ultimi 10 anni la classe politica non ha lavorato con una visione di lungo periodo ma solo per interessi personali. Vogliamo con Puglia Futura, cambiare le cose dall’interno”.

Un forte desiderio di cambiamento è quello che ha spinto anche Generosa Tagliente a candidarsi a supporto di Antonella Laricchia, capolista della circoscrizione Bat in lista con i candidati Elettra Riccardi, Fulvio Obici, Lucia Lenoci. “Oggi voglio impegnarmi per la cultura, i giovani e il lavoro – spiega – Non è possibile che i nostri giovani continuino ad andare all’estero per vedere riconosciuti i loro meriti e le loro professionalità. Mi impegnerò perchè questo non accada più”.

“Tre motivi hanno portato a candidarmi – spiega Antonio Conte, capolista della circoscrizione di Foggia con Lucia Lenoci, Giuseppe Lemma, Rosanna Paglialonga, Filippo Torella, Elettra Riccardi, e Leonardo Quarticelli – un programma condiviso, una donna forte, decisa e onesta e una squadra di cittadini comuni con cui costruire il tanto voluto rinnovamento”.

“Vogliamo rappresentare una classe dirigente che non sia più lontana dalla gente – spiega Paolo Capoccia capolista nella circoscrizione Brindisi con Laura Lubelli, Fulvio Obici, Eleonora Spaccaterra, Andrea Tondo – come docente mi confronto spesso con i ragazzi e sento il loro disagio già così giovani che spesso si trasforma in fuga di cervelli. Vogliamo una regione in cui i nostri giovani siano chiamati dalle imprese appena laureati. Questo accade in molte regioni del nord, perchè non anche in Puglia?”

Ufficio Stampa M5S