Una nuova sede per le prove dell’Orchestra sinfonica metropolitana alla Fiera del Levante:

Siglato Protocollo d’intesa fra Fondazione Petruzzelli e la Città metropolitana di Bari

È stato sottoscritto ieri il protocollo di intesa tra la Fondazione lirico-sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari e la Città metropolitana di Bari in base al quale la fondazione mette a disposizione dell’Orchestra sinfonica della Città metropolitana il Padiglione 170 della Fiera del Levante, già in uso alla stessa Fondazione, fino al 31 dicembre 2022.

Come noto, l’Orchestra sinfonica metropolitana, a tutt’oggi, non dispone di una propria sede per espletare le proprie attività, nonostante l’impegno finanziario profuso per la rifunzionalizzazione dell’Auditorium “Nino Rota” annesso al Conservatorio di Bari.

Dal canto suo la Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari, che tra le proprie finalità statutarie ha la diffusione dell’arte lirico-sinfonica e che nello svolgimento della propria attività collabora abitualmente con le istituzioni della Regione Puglia, della Città metropolitana e del Comune di Bari accomunate dai medesimi obiettivi, con questo protocollo conferma la volontà di aprirsi ulteriormente al territorio e alle collaborazioni interistituzionali per la crescita dell’offerta musicale sul territorio.

Questo accordo, frutto della sinergia operativa tra la Fondazione Petruzzelli e la Città metropolitana, sancisce la volontà condivisa dei due enti di collaborare per un obiettivo comune, quello della crescita della nostra comunità, cui intendiamo offrire un ventaglio sempre più ampio di esperienze artistiche e musicali di qualità, convinti che la cultura sia un elemento imprescindibile per rafforzare la coesione e lo sviluppo sociale – commenta Antonio Decaro, sindaco metropolitano e presidente della Fondazione lirico-sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari -. Mai come in questo momento, segnato dall’incertezza e dalla paura del futuro, la capacità di lavorare insieme e di creare sinergie può fare la differenza per superare le difficoltà. Offrire all’Orchestra sinfonica metropolitana uno spazio fisico in cui i musicisti possano svolgere le attività preparatorie all’esecuzione dei concerti significa sostenere nei fatti un’istituzione culturale prestigiosa e, con essa, i suoi lavoratori, realizzando al contempo virtuose economie di scala e, quindi, una riduzione dei costi a carico degli enti coinvolti. Insomma, una felice collaborazione, che avvicina professionisti e istituzioni”.

Il tempo che stiamo vivendo è, per il mondo della cultura e dello spettacolo, un tempo sospeso nel quale tutti abbiamo bisogno di vicinanza, solidarietà, aiuto – dichiara Massimo Biscardi, sovrintendente della Fondazione lirico-sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari -. Per questo motivo la Fondazione Teatro Petruzzelli sente il dovere di essere vicina a tutte le istituzioni culturali che oggi hanno bisogno di un luogo. Un luogo che possa accogliere musicisti, artisti, lavoratori dello spettacolo per attendere, senza rinunciare alle proprie scelte artistiche, un “futuro migliore”. Il futuro migliore verrà, si sta avvicinando e ci deve trovare uniti nel superare questo momento di inusitata difficoltà. L’Orchestra della Città metropolitana di Bari non dispone della casa che ad essa era destinata e che per essa nacque, per volontà di uomini come Nino Rota e Vitantonio Barbanente, ma tutti noi della Fondazione Teatro Petruzzelli siamo pronti ad offrirle la convinta disponibilità che le consentirà di attendere operosa il giorno della ripresa, condividendo con noi difficoltà e gioie”.