Coronavirus: Sen. Dario Stefàno (Pd), “Governo tenda mano a fieristi e operatori ambulanti” 

“Fieristi ed operatori ambulanti, il governo tenda loro una mano. Si tratta di lavoratori costretti a misurarsi con una mancata ripartenza e l’assenza di specifici aiuti”. È quanto chiede il senatore Dario Stefàno (PD), presidente Commissione Politiche UE in una interrogazione urgente ai ministri dell’Economia e dello Sviluppo economico, nella quale si evidenzia l’aggravarsi delle difficoltà causate dalla pandemia per il settore legato alle fiere, alle feste, alle sagre ed eventi, sia di livello nazionale e internazionale, che regionale e locale.

“Un esercito silenzioso – spiega Stefàno – rappresentato da oltre cinquantamila persone in tutta Italia e solo sul territorio pugliese da più di cinquemila famiglie, su cui pende la scure non solo di un anno a zero ricavi ma anche di tasse e scadenze fiscali, che per questo settore non risulterebbero prorogate”.

“Si tratta – prosegue Stefàno – di un settore economicamente importante del Paese e di rilevanza nel tessuto produttivo pugliese, che non solo ha subìto un azzeramento dei ricavi a partire da marzo, al pari di altri settori, ma che oggi vive un serio aggravamento delle condizioni economiche dei suoi lavoratori –  fieristi, ambulanti del settore fiere, sagre e feste patronali, giostrai-  che hanno visto sfumare il lavoro estivo senza prospettive per la stagione invernale, laddove non sono previste manifestazioni che permettano loro di operare”.

“Chiedo pertanto ai ministri – conclude Stefàno – di conoscere le ultime iniziative assunte al fine di consentire la riapertura in sicurezza delle attività del settore fiere, sagre e feste patronali e dei giostrai e di inserire specifiche misure nei prossimi provvedimenti di spesa, a partire da una proroga di tasse e scadenze fiscali o risorse destinate, al fine di sostenere un settore gravemente colpito dalle misure di contenimento dell’epidemia i cui lavoratori restano ancora senza prospettive di lavoro e guadagno per un lungo periodo”.
::