Istituti scolastici superiori, la Città metropolitana avvia il piano di interventi anti – Covid

Il consigliere delegato, Bronzini: “6 milioni e mezzo per riaprire in sicurezza le nostre scuole”

 Oltre 140 aule ottenute grazie a lavori di impermeabilizzazione e risanamento per il recupero di ambienti inutilizzati, ridistribuzione di spazi, interventi su ambienti già presenti in edifici scolastici con la modifica della loro destinazione d’uso attraverso la demolizione di divisori, adeguamenti impiantistici e adattamento di ingressi ed uscite con la realizzazione di nuovi cancelli e camminamenti esterni.

Un lavoro certosino portato avanti dal Servizio Edilizia e Patrimonio della Città metropolitana con il consigliere delegato all’Edilizia scolastica, Marco Bronzini, per riaprire in sicurezza le scuole di competenza dell’Ente in base alle nuove misure anti – Covid. Un piano di interventi messo a punto anche grazie alla collaborazione e all’impegno dei Dirigenti scolastici che hanno fornito il loro prezioso contributo nell’esporre le proprie esigenze.

Collaborazione e dialogo che si sono concretizzati nella compilazione di appositi moduli informatici ed in numerose videoconferenze che hanno visto impegnati in più sessioni il consigliere delegato, Bronzini, e i Dirigenti stessi.

I tecnici hanno, quindi, analizzato la situazione di tutti i 130 edifici scolastici e, attraverso analisi di planimetrie e sopralluoghi effettuati, hanno valutato ogni singola situazione per predisporre fattibili interventi mirati, caso per caso.

Un investimento complessivo di oltre 6 milioni e mezzo di euro di cui 2 milioni e 600 mila di fondi stanziati dal MIUR ed i restanti fondi prelevati dal bilancio e dall’avanzo di amministrazione dell’Ente, senza dimenticare i fondi già impegnati sulla prima annualità del piano triennale approvato dal consiglio metropolitano lo scorso 5 agosto, ed i numerosi cantieri ancora in corso per opere già finanziate.

Gli interventi, avviati in questi giorni, andranno avanti per tutto il mese di agosto fino a metà settembre e interessano, in misura variabile, tutti gli edifici scolastici di competenza della Città metropolitana di Bari.

Abbiamo trovato soluzioni grazie al proficuo lavoro di collaborazione fra i nostri tecnici ed i dirigenti scolastici. Si tratta di interventi migliorativi e funzionali che rimarranno utili anche dopo l’emergenza – afferma il consigliere Bronzini -. Abbiamo cercato di non stravolgere spazi e abitudini dei docenti e studenti cercando di ricavare all’interno delle varie scuole spazi più capienti per allargare aule e creare classi aggiuntive consentendo così il distanziamento necessario. Non è un lavoro semplice se si considera che è stato realizzato in poco tempo e in un periodo, quale quello estivo, che vede tradizionalmente gli uffici sotto organico. Per questo ringrazio profondamente il personale tecnico ed amministrativo del Servizio che, a tempo di record, ha predisposto questo piano di interventi anticovid. Sono fiducioso perché tutto ciò che è nelle possibilità dell’Ente sarà fatto e per l’inizio dell’anno scolastico tutti gli istituti della Città metropolitana potranno ripartire in sicurezza”.

 

 

 

Dona il sangue, dona EMOzioni

Dona il sangue, dona emozioniPartita la campagna della Regione Puglia per promuovere la donazione sangue. Ogni giorno molte persone hanno bisogno di sangue: trapiantati, dializzati, leucemici e microcitemici, pazienti domiciliari. E, naturalmente, ne occorre per gli interventi chirurgici di urgenza. Donare salva la vita. E non comporta rischi per sé, neanche in una fase di emergenza sanitaria.

Gepostet von Webtv Puglia am Freitag, 7. August 2020