PASTICCIOTTO DAY, TUTTA L’ITALIA UNITA PER UN GIORNO DAL DOLCE ICONICO DEL SALENTO

Grande successo per la seconda edizione dell’iniziativa che ha convolto duecento pasticceri e sfornato 240mila pasticciotti in tutto il Paese .Primo giugno di festa anche a Barcellona e a San Paolo, in Brasile

 Duecento pasticceri al lavoro in tutta Italia – e non solo – per un totale di 240mila pasticciotti eccezionalmente venduti a 60 centesimi al pezzo o donati ai medici in prima linea nella lotta contro il Covid e a diverse associazioni benefiche. La seconda edizione del Pasticciotto Day, tenutasi lo scorso primo giugno, ha insomma raddoppiato i numeri della prima edizione, quella 2020, fortificando organizzatori e partecipanti nella consapevolezza che dopo la tempesta – di qualsiasi proporzioni essa sia – bisogna sempre rimboccarsi le maniche e lottare per ripartire.

Non a caso l’appuntamento diventerà un’occasione annuale fissa per celebrare la ripartenza dopo le difficoltà. E questo è tanto più vero quando si parla di esempi virtuosi da consegnare all’attenzione delle nuove generazioni, spiega Carmine Notaro, ideatore e organizzatore della manifestazione promossa da Agrogepaciok, salone nazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare, in collaborazione con Associazione Pasticceri Salentini di Confartigianato Imprese, diretta del presidente Giuseppe Zippo e dal suo  vice Marco Andronico, Fipe Confcommercio, Fiepet Confesercenti e patrocinio della Camera di Commercio di Lecce: “I più giovani devono essere consapevoli che quanto accade oggi nel mondo dipende dalle scelte scellerate nei confronti della natura e dell’ambiente che abbiano effettuato in passato, e che oggi sono assolutamente da non ripetere. Inoltre, visto il grande successo che l’iniziativa ha ottenuto anche quest’anno, varcando addirittura i confini nazionali – a Barcellona ma anche, a sorpresa, oltreoceano: a San Paolo, in Brasile, con “Quioqua”, di proprietà di pasticceri salentini che vivono lì da tempo –  abbiamo deciso di puntare sul dolce salentino per antonomasia per lavorare alla consacrazione dell’identità artigianale del nostro territorio, anche grazie alle tante collaborazioni istituzionali di cui ci siamo avvalsi”.

Molto seguiti infatti anche i laboratori in diretta con cui i professionisti al lavoro per l’iniziativa hanno illustrato e commentato la ricetta per realizzare un buon pasticciotto: farina, zucchero, latte, uova, strutto e un goccio di ammoniaca per confezionare un dolce capace di regalare grandi emozioni a chiunque lo assaggi, che sia la prima volta o una piacevole abitudine.  E poi la soddisfazione di regalare dolcezza per un giorno a medici e infermieri in prima linea presso le strutture sanitarie di Lecce (Dea e Ospedale Vito Fazzi), Brindisi, Scorrano, Tricase, Gallipoli, ”Humanitas” di Torino, “Spallanzani” di Roma, “Cotugno” di Napoli, “Belcolle” di Viterbo, “Santissima Assunta” di Cosenza, Policlinico di San Donato Milanese.

“È grande la gioia di vedere che dopo tanti anni di impegno un sogno inizia a prendere forma”, conclude Carmine Notaro,  “un lavoro che vede protagonisti tanti maestri pasticceri che, lavorando in contemporanea nelle proprie botteghe, con il sostegno delle diverse associazioni di categoria, stanno contribuendo all’affermazione del prodotto artigianale salentino come simbolo d’eccellenza. Oltre alle tante bellezze architettoniche e naturalistiche, la nostra terra si sta imponendo a livello mondiale con il suo dolce più importante, e questo anche grazie ai media che, partendo dal pasticciotto, hanno promosso le sue attrattive. Arrivederci alla terza edizione, quella 2022!”.

PASTICCIOTTO DAY, QUANDO LA BONTA’ E’ SINONIMO DI RIPARTENZA Oggi in tutta Italia il dolce salentino celebra le gioie della quotidianità  regalando un momento di dolcezza anche agli operatori sanitari in lotta contro il Covid

E’ il giorno del Pasticciotto Day, appuntamento con il dolce salentino più famoso al mondo che domani, per tutto il giorno, sarà preparato e venduto in tutte le pasticcerie italiane che hanno aderito all’iniziativa a soli 60 centesimi.

Una giornata dedicata a uno dei simboli più iconici di Lecce e del Salento, un invito a degustare la “bomba” di pasta frolla e crema calda come combustibile della ripartenza, ovvero per superare definitivamente le difficoltà generali provocate da un anno e mezzo di ristrettezze, fisiche e psicologiche. L’evento, organizzato da Agrogepaciok– Salone nazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare –in collaborazione con Associazione Pasticceri Salentini di Confartigianato Imprese, Fipe Confcommercio, Fiepet Confesercenti e patrocinio della Camera di Commercio di Lecce, è alla sua seconda edizione;  il Pasticciotto Day è nato infatti a giugno del 2020 con l’intento di suggellare la piena ripresa delle attività commerciali del territorio dopo i mesi del lockdown, ma sin da subito si è imposto come evento di risonanza nazionale che ha  attirato anche l’interesse di oltre 130 maestri pasticceri che vivono in altri luoghi d’Italia. E non solo: quest’anno, infatti, per la prima volta il Pasticciotto Day è sbarcato anche a Barcellona, nell’omonimo locale aperto dal pasticcere di origine salentina Sergio Magliocca.

Il Pasticciotto Day diventerà insomma un appuntamento fisso con cadenza annuale che mira a celebrare la rinascita. “E ad insegnare anche ai più piccoli”, spiega Carmine Notaro, patron dell’agenzia “Eventi Marketing & Communication”, che promuove l’iniziativa, “quanto sia importante godere appieno delle piccole cose semplici della vita e dare il giusto peso a tutto ciò che fa parte della nostra quotidianità”. Come già accaduto nella prima edizione, inoltre, uno dei momenti salienti dell’iniziativa sarà dedicato agli eroi in camice bianco che in tutta Italia hanno combattuto e ancora combattono ogni giorno la battaglia contro il Covid: tante, infatti, le adesioni al Pasticciotto Day grazie alle quali anche quest’anno sarà possibile regalare un attimo di dolcezza agli operatori alle seguenti strutture ospedaliere: Policlinico di San Donato Milanese, Ospedale “Humanitas” di Torino, Ospedale da campo “Vaglio Lise” di Cosenza, Ospedale “Belcolle” di Viterbo, Ospedale “Cotugno” di Napoli, Ospedale “Spallanzani” di Roma, Dea dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, Ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina, Ospedale “Panico” di Tricase, Ospedale “Francesco Ferrari” di Casarano, Ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli, Ospedale “San Giuseppe da Copertino” di Copertino, Ospedale “Veris Delli Ponti” di Scorrano, Ospedale “Perrino” di Brindisi.

Il Pasticciotto Day, insomma, punta a battere il record della sua prima edizione: ne sono certi coloro che hanno collaborato dal punto di vista tecnico alla realizzazione della seconda edizione dell’appuntamento.  “La manifestazione punta a far parlare del Salento, e quest’anno si è pensato di dar vita anche un packaging professionale che aiutasse a trasportare il pasticciotto mantenendone inalterata tutta la sua bontà”, racconta ad esempio Maurizio Cera della “Line Pack”, azienda specializzata nella produzione di involucri. “Non conta se la produzione sia industriale o artigianale: l’importante è che si utilizzino sempre materie prime di grande qualità”.  “Il Pasticciotto Day è simbolo di ripartenza e di condivisione del nostro prodotto dolciario d’eccellenza”, aggiunge Gabriele Nestola della Pasticceria Tiziano di Calimera, “una vera e propria punta di diamante sulla quale abbiamo investito tantissimo negli ultimi anni: infatti, oltre alla produzione proposta nel nostro punto vendita, offriamo a tutti, grazie a un importante investimento in tecnologia, un prodotto che può essere pronto in pochissimi minuti in casa propria o dove si vuole”. Michele Gatto della “Fg Food” di Galatone: “Da sempre siamo vicini alle diverse associazioni che operano nel settore della ristorazione, pasticceria e panificazione con l’idea che operare tutti insieme permetta di raggiungere ottimi risultati. Lavorare con materie prime d’eccellenza ci consente di dar vita a prodotti capaci di conquistare il palato degli avventori. Un impegno che portiamo avanti anche in occasione del Pasticciotto Day, evento dedicato all’eccellenza dolciaria salentina”.

 

L’edizione 2021 del Pasticciotto Day propone anche la fiera digitale che permetterà a tutti gli interessati di seguire sui canali social dedicati all’evento e sulla piattaforma ufficiale di Agro.Ge.Pa.Ciok (www.agrogepaciok.it) le fasi produttive del pasticciotto e di altre tipicità dolciarie salentine e nazionali.

Per maggiori informazioni, e per conoscere l’elenco completo delle attività aderenti all’iniziativa, si possono consultare il sito internet www.agrogepaciok.it  o i canali social https://m.facebook.com/agrogepaciok/, www.instagram.com/agrogepaciok/, oppure scrivere a Info@agenziaeventi.com.