Regione Puglia – Comune di Bari – Puglia Promozione – Teatro Pubblico Pugliese Bari Piano Festival 2021  21-29 Agosto

 

Puntuale come sempre, la Città di Bari ospiterà dal 21 al 29 agosto la quarta edizione del Bari Piano Festival – Risuona la città che, anche quest’anno, sfida le difficoltà del periodo proponendo grandi artisti della scena internazionale e spettacoli di forte interesse, capaci di associare al pianoforte, declinato soprattutto nella dimensione della contemporaneità, varie espressioni artistiche, dalla scrittura alla recitazione, alla danza.

Inserito all’interno del più ampio cartellone della Festa del Mare (9 agosto – 12 settembre), Bari Piano Festival è ideato dal Comune di Bari promosso da Regione Puglia e realizzata dal Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del protocollo d’intesa 2021 con Puglia Promozione, operazione finanziata a valere sul POC Puglia 2014/2020 Azione 6.8 “Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche”, in collaborazione con la Direzione Regionale Musei Puglia e Castello Svevo di Bari, con il patrocinio del Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari e dell’Accademia di Musica Pinerolo, in mediapartnership con Rai Radio 3 Classica. Il Bari Piano Festival di avvale, inoltre, del supporto e della partnership di quattro aziende del territorio: Molino Casillo, Antico Frantoio Muraglia, Centro Commerciale Bariblu e Ristorante La Battigia.

 

“Se c’è un piccolo merito che in tanti ci riconoscono, e che sentiamo nostro, è quello di far conoscere nuove cose al pubblico barese che è sempre più attento e ci segue con entusiasmo crescente – commenta il direttore artistico della manifestazione, Emanuele Arciuli. Voglio ringraziare quanti in questi giorni si stanno interessando al nostro programma e aspettano la fine di agosto per venire ad ascoltarci. Comunicare con il pubblico è il motivo per cui facciamo tutto questo, ed in tale ottica quest’anno abbiamo introdotto nel programma due lezioni-concerto, guide all’ascolto che siamo certi saranno molto apprezzate per il tono discorsivo e non didascalico. Inoltre, oltre ai tanti debutti prestigiosi, mi piace segnalare la presenza della musica contemporanea, che rappresenta un motivo di distinzione per il nostro festival, ed è accolta sempre con attenzione, a conferma che esiste un pubblico potenziale vastissimo, capace di cogliere la bellezza e il fascino della musica d’oggi. Infine, un personale ringraziamento al fantastico staff del BPF, un gruppo coeso, fatto di persone di grande qualità professionale e umana, senza il quale questa manifestazione sarebbe impossibile”.

 

Piazza San Nicola, la spiaggia di Pane e Pomodoro, la corte del Castello Svevo di Bari e la Terrazza del Fortino S. Antonio sono i luoghi che ospiteranno quest’anno i nove giorni di concerti con proposte di repertorio che comprendono, quest’anno, musicisti come Stockhausen, Ligeti e Berio, Battiato insieme a musiche del Mediterraneo con strumenti orientali associati al pianoforte.

 

Ad inaugurare il festival debuttando a Bari in un recital che comprende pagine di Rameau, Schubert e Chopin il 21 agosto (ore 21, piazza San Nicola) ci sarà il francese Alexandre Tharaud, uno dei più grandi pianisti della scena internazionale. Tra i protagonisti di questa edizione, che confermano e rafforzano il prestigio internazionale del Bari Piano Festival nel segno della qualità e dell’innovazione, ci sono poi la pianista serba Tamara Stefanovich, protagonista qualche anno fa di un applauditissimo concerto alla Scala di Miliano; Marco Sollini e Salvatore Barbatano con la voce recitante di Paola Pitagora; le proposte jazz di Dan Tepfer direttamente a Bari dagli Stati Uniti, e Omar Sosa; Roberto Prosseda che sarà protagonista per la prima volta in Italia di una sfida tra un pianista umano e il robot Teotronico, per una serata che ambisce ad essere anche un momento di riflessione sull’intelligenza artificiale. E ancora, Andrea Rebaudengo e Lorenzo Colombo; Orazio Sciortino con Iaia Forte in un concerto da camera per attrice e pianoforte; Lucja Maistorovic, Sabrina Rotondi, Emanuele Stracchi, Roberta Pandolfi (Allievi dell’Accademia di Musica di Pinerolo); Layla Ramezan, pianista e Keyvan Chemirani, percussionista. E poi l’altra novità delle lezioni di musica / concerti in cui – con stile colloquiale e capacità comunicativa – si offrono al pubblico preziose occasioni di ascolto e approfondimento. Ce ne saranno due, una dopo l’altra, entrambe il 27 agosto nella corte del Castello Svevo, con protagonisti Emanuele Torquati e Carlo Guaitoli presentati da Luca Ciammarughi.

 

hashtag ufficiali della manifestazione sui social sono:
#bpf2021; #baripianofestival2021; #risuonalacittà #WeAreInPuglia

Tutti gli appuntamenti saranno su prenotazione. Le prenotazioni saranno aperte a partire dal 16 agosto esclusivamente attraverso la sezione “Prenotazioni” del sito www.baripianofestival.it secondo la seguente calendarizzazione:

16 agosto: prenotazioni per appuntamenti del 21, 22 e 23 agosto

18 agosto: prenotazioni per appuntamenti del 24, 25 e 26 agosto

20 agosto: prenotazioni per appuntamenti del 27, 28 e 29 agosto

MISURE ANTI COVID

A partire dal 6 agosto 2021, per partecipare agli spettacoli, è obbligatorio essere in possesso di una delle Certificazioni verdi Covid-19 (Decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105 – di cui all’articolo 9, comma 2 – https://bit.ly/3ln9qqI), un documento, digitale o cartaceo, emesso gratuitamente dal Ministero della Salute.

Per maggiori informazioni sul come ottenere la Certificazione verde Covid-19:

https://www.sanita.puglia.it/certificazione-verde-covid-19.

Info e dettagli su: www.baripianofestival.it; https://www.facebook.com/BariPianoFestival/;

https://www.facebook.com/teatropubblicopugliese/

 

 

IL PROGRAMMA DEL BARI PIANO FESTIVAL

(in allegato il programma con le specifiche per ogni concerto).

 

21/08 – Piazza San Nicola / h 21:00

Alexandre Tharaud
Piano solo 

uno dei più grandi pianisti della scena internazionale inaugura il festival debuttando a Bari in un recital che comprende pagine di Rameau, Schubert e Chopin.

 

22/08 – Pane & Pomodoro / h 19:00

“Parole senza Musica”

Lo scrittore Mario Desiati dialoga con Emanuele Arciuli sul suo rapporto con la musica

a seguire h 19:45

Omar Sosa – pianoforte

“Senses”, Concerto al tramonto

uno dei massimi esponenti del jazz latino in un nuovo progetto tra innovazione e tradizione afro-cubana.

 

23/08 – Corte del Castello Svevo / h 21:00

Tamara Stefanovich

“Etudes”, da Rachmaninov a Ligeti

la pianista serba, fra le più interessanti della scena attuale, debutta a Bari con un programma di grande spessore virtuosistico.

 

24/08 – Terrazza del Fortino di S. Antonio / h 19:30

Paola Pitagora, voce recitante, con Marco Sollini e Salvatore Barbatano, pianoforte a 4 mani “Sheherazade” – musiche di Rimskij Korsakov

Paola Pitagora e il duo Sollini – Barbatano in un intrigante progetto su “Le mille e una notte”.

 

 

25/08 – Corte del Castello Svevo / h 21:00

Roberto Prosseda e TeoTronico
“Prosseda vs TeoTronico” 

la sfida tra un pianista “umano” e un robot pianista, progetto ingegneristico italiano che usa l’intelligenza artificiale in un recital che ha girato il mondo.

 

26/08 – Corte del Castello Svevo / h 19:45

Andrea Rebaudengo e Lorenzo Colombo

Karlheinz Stockhausen: Kontakte – per pianoforte, percussioni ed elettronica.

a seguire h 21:45

Iaia Forte e Orazio Sciortino

“Novellaccia” – concerto da camera per attrice e pianoforte

Testi a cura di Orazio Sciortino e Iaia Forte. Musiche di Orazio Sciortino.

 

27/08 – Corte del Castello Svevo / h 19:00

Emanuele Torquati “L’Anima e la Danza”, lezione – concerto / presenta Luca Ciammarughi

a seguire h 21:00

Carlo Guaitoli“Omaggio a Franco Battiato”, lezione- concerto / presenta Luca Ciammarughi.

 

28/08 – Terrazza del Fortino di S. Antonio / h 19:00

Lucja Maistorovic, Sabrina Rotondi, Emanuele Stracchi, Roberta Pandolfi (allievi dell’Accademia di Musica di Pinerolo)

“Il pianoforte di Luciano Berio”

a seguire h 21:15

Layla Ramezan, pianista, e Keyvan Chemirani, percussionista (zarb e daf)

“Meeraj”

un’ascesa notturna, una ricerca mistica, un sogno ad occhi aperti; Meeraj è un invito a un viaggio con musiche orientali e ispirate all’Oriente.

 

29/08 – Pane & Pomodoro (area prato) / h 19:00   

Dan Tepfer – pianoforte

“Goldberg Variations / Variations” – concerto al tramonto

un progetto di grande fascino, una reinterpretazione in chiave jazz del capolavoro di Bach affidato a un pianista di grande fantasia e raffinatezza.