Wired Italia approda a Brindisi e torna nel Sud Italia per la Quarta Edizione di Wired Digital Day

Torna in Puglia il Wired Digital Day, evento che ha lo scopo di raccontare come il digitale e la ricerca tecnologica e scientifica stiano trasformando il mondo dell’imprenditoria e favorendo lo sviluppo di nuove competenze.

Promosso da Regione Puglia in collaborazione con Puglia Sviluppo e realizzato da Wired Italia, brand Condé Nast sinonimo di innovazione, tecnologia e ricerca, l’evento si terrà giovedì 27 maggio in diretta streaming dal Teatro Verdi di Brindisi, dalle 11.30 alle 18.30 e sarà visibile a tutti sul sito dell’evento e sui canali social di Wired (Facebook, LinkedIn e YouTube).

La manifestazione, dopo tre edizioni a Bari – alla Fiera del Levante, al Teatro Margherita e al Petruzzelli – si sposta su un’altra città della Puglia per valorizzare un territorio che unisce alla grande importanza storica, un tessuto industriale rilevante e un polo logistico sul Mediterraneo, strategico per tutto il Paese.

Il focus di questa quarta edizione sarà la sostenibilità, o meglio, come lo sviluppo delle tecnologie rinnovabili, gli investimenti in progetti sostenibili e l’applicazione di modelli di economia circolare rappresentino non solo la via attraverso la quale creare valore oggi, ma anche il modello a cui ispirarsi per  favorire il futuro sviluppo equo e inclusivo del sistema Paese. Una prospettiva ben descritta nel piano straordinario europeo – Next Generation EU e nel recente Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) presentato dal governo. Un piano di crescita e trasformazione che può essere l’occasione del Mezzogiorno per ridurre il gap che esiste con il resto dell’Italia e renderlo più attrattivo per gli investimenti dall’estero.

Numerosi gli ospiti d’eccezione, tra questi: Richard Baldwin, professore di International Economics alla Graduate School di Ginevra e tra i massimi esperti mondiali di globalizzazione e futuro del lavoro; il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano; Ersilia Vaudo Scarpetta, Chief Diversity Officer dell’Agenzia Spaziale Europea; Francesca Bria, Presidente del Fondo Nazionale Innovazione-CDP Venture Capital SGR e consulente Senior per le Nazioni Unite sulle smart cities; l’Assessore allo Sviluppo economico e Politiche internazionali  Alessandro Delli Noci; il vicepresidente di Legambiente, Edoardo Zanchini; il Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi; il direttore della Divisione Ocean Predictions and Applications del CMCC – Centro Euro Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici Giovanni Coppini; la ricercatrice ed esperta di economia circolare Ilaria Nicoletta Brambilla; il dirigente e attivista ecologista Chicco Testa; Roberto Mezzalama, esperto di politiche ambientali e autore di Il clima che cambia l’Italia. Viaggio in un Paese sconvolto dall’emergenza climatica (Einaudi, 2021); Anna Grazia Maraschio, Assessore all’Ambiente della Regione Puglia; Francesco Stefanelli esperto di reshoring, supply chain e operations, oltre che autore del primo modello quantitativo in letteratura sul reshoring negli USA; Simona Romani, professoressa di Consumer behavior alla Luiss – Guido Carli; il direttore dello stabilimento Sanofi di Brindisi Giovanni Morelli; Emma Taveri, Assessore al Turismo del Comune di Brindisi; Sergio Prete, Presidente dellAutorità del Sistema Portuale del Mar Ionio; Ugo Patroni Griffi, Presidente dell’Autorità del Sistema portuale del Mar Adriatico meridionale; Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia S.p.a.; il Presidente e fondatore, di NE-Nomisma Energia Davide Tabarelli; Gabriele Menotti Lippolis, Presidente Confindustria Brindisi; Angelo Di Giovine, Responsabile affari istituzionali territoriali Enel Italia spa – Puglia; il Presidente del Distretto Tecnologico Nazionale dell’Energia – DITNE Arturo De Risi; Giuseppe Bratta, Presidente del Distretto produttivo pugliese Energie Rinnovabili ed Efficienza Energetica “La Nuova Energia”; Domenico Laforgia Professore dei Sistemi per l’energia e l’ambiente dell’Università del Salento e già Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Puglia. Al termine dei lavori saranno presentati i risultati del workshop “Transizione Energetica: scenario futuro”, che si svolgerà in mattinata.

Link al programma: https://digitalday2021.wired.it/programma/

Link agli ospiti: https://digitalday2021.wired.it/speakers/

“Il Wired Digital Day capita in un momento di svolta per il nostro Paese e di scelta importanti per la Puglia e per il Mezzogiorno”, sottolinea il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. “Il piano europeo Next Generation e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza sono gli strumenti che mostreranno chiaramente da che parte stiamo: la Puglia, regione leader per il fotovoltaico e per l’eolico, ha già scelto la transizione energetica, lo sviluppo sostenibile e l’economia circolare. Temi come la decarbonizzazione e il contrasto al cambiamento climatico sono tra i primi punti dell’agenda politica del governo regionale. Il dibattito che si svolgerà durante il Wired Digital Day sarà un contributo di idee importante in una città, Brindisi, che vorremmo fosse la capofila di una rivoluzione green, ormai non più procrastinabile”

Un anno e mezzo di pandemia ha evidenziato in maniera chiara e netta quali siano le sfide per progettare il futuro. Da una parte l’attenzione – reale e concreta – all’ambiente e a tutti i temi a esso collegati, primi fra tutti la transizione energetica e la mobilità sostenibile. Dall’altra l’uso di strumenti digitali che hanno consentito al tessuto produttivo di restare in piedi in questi mesi. Solo ripartendo dall’ambiente e dal digitale (che sono peraltro le priorità in termini di investimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) è possibile dunque pensare a un futuro che sia sostenibile anche dal punto di vista e economico e sociale. Questi saranno gli argomenti che affronteremo alla quarta edizione del Wired Digital Day, da sempre un appuntamento per discutere di un mondo migliore attraverso innovazione, idee e competenze”, dice Federico Ferrazza, direttore di Wired.

L’impegno per la transizione energetica e per la diffusione del digitale sono pilastri delle nostre politiche”, aggiunge l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci. “Ma la transizione energetica è una rivoluzione che coinvolge l’etica così come la scienza, l’economia e la politica. È un cambiamento che parte dalla trasformazione nelle abitudini di consumo del cittadino ed è sempre il cittadino uno dei principali protagonisti dell’economia circolare per la quale abbiamo avviato una collaborazione con Enea per l’apertura in Puglia del centro di ricerca dedicato. Il Wired Digital Day, che ho voluto a Brindisi, è un evento importante per sensibilizzare a questi temi un pubblico sempre più grande a cominciare dai giovani”.

Per l’assessore all’Ambiente Anna Grazia Maraschio. “La Puglia del futuro opererà secondo la Strategia per lo Sviluppo sostenibile che definirà le politiche di tutela dell’ambiente, crescita economica e sviluppo sociale. Crediamo molto nell’impulso che un’economia circolare può offrire tanto alla salvaguardia quanto allo sviluppo del nostro territorio, offrendo nuove opportunità alle prossime generazioni che abiteranno la Puglia. Di questo parleremo a Brindisi nel corso del Wired Digital Day 2021, che si conferma ancora una volta come una finestra sul ‘nuovo futuro’”.

Tutto l’evento sarà in diretta streaming sul  sito dell’evento (http://digitalday2021.wired.it/live) e sui canali social di Wired (Facebook, LinkedIn e YouTube).

 

Hashtag ufficiale dell’evento: #WiredDigitalDay