Medimex D dal 3 al 21 giugno la prima music conference internazionale digitale

Domani (Mercoledì 11 giugno) approfondimenti su musica e videogiochi, contratti editoriali e gestione dei social network e un focus internazionale sui nuovi business model e raccolta fondi per i live

 Proseguono gli appuntamenti online di Medimex D, la prima music conference internazionale digitale in programma sino al 21 giugno promossa da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato dal Teatro Pubblico Pugliese.

Mercoledì 11 giugno il fitto programma parte alle ore 11.00 con Interactive music for gaming,  laboratorio di musica per videogiochi a cura di Node con Andrea Federici (AIV – Accademia Italiana Videogiochi), modera Dario Tatoli (Sound Designer). Rivolto a musicisti che abbiano conoscenze di base, i partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi con un caso pratico di musica procedurale. È prevista un’attività laboratoriale intensa, a partire da una traccia su un gameplay caratterizzato da moduli intercambiabili. Alle ore 15.00 Il contratto editoriale destinato alle sincronizzazioni a cura di Node con avv. Marco Barbone (Barbone & Tassone IP), modera Roberta Ruggiero (Node). Esercitazione di carattere pratico sulla analisi, revisione e correzione dei più diffusi format contrattuali di diritto d’autore nell’industria musicale. ​Lo sfruttamento commerciale dell’opera musicale si fonda su una fattispecie tecnica, quella del contratto editoriale e delle sue derivazioni. Attraverso un percorso che unisce approfondimento teorico ed elaborazione pratica, questo workshop fornisce elementi per essere incisivi nell’indirizzare le opere di un artista verso la massimizzazione dei ricavi e per evitare controversie indesiderate. Alle ore 17.00 spazio al focus internazionale, in lingua inglese, Someone To Watch Over Me a cura di Europe Jazz Network – principale rete mondiale dedicata alla scena jazz che riunisce oltre 150 organizzazioni musicali in 35 paesi con Nicole Newman (NN Fundraising and Sponsorship, UK), Jean-Yves Cavin (Cully Jazz Festival, Switzerland), Miguel Martin (San Sebastian Heineken (Jazz Festival, Spain), Corrado Beldì (NovaraJazz / IJazz – Italy). Modera Michelle Kuypers (North Sea Jazz Festival, Netherlands). Come saranno economicamente sostenibili i nostri concerti in un periodo di recessione globale? Quali sono i possibili scenari per la raccolta fondi e le sponsorizzazioni in tempi di crisi? Idee per nuovi business model e collaborazioni intersettoriali. Prosegue infine Social Music Marketing: trovare nuovi fan con i social, appuntamento Puglia Sounds Musicarium a cura di Gabriele Aprile.

Tutti gli appuntamenti di Medimex D sono a partecipazione gratuita, per alcuni appuntamenti è prevista registrazione obbligatoria dettagli e modalità di partecipazione sul sito web medimex.itPuglia Sounds è il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del Fondo di Sviluppo e di Coesione 2014-2020 – Patto per la Puglia Area di Intervento IV “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali.

ANDREA FEDERICI Musicista polistrumentista Andrea Federici ha conseguito, con lode, il Master in Composizione per Film, TV e Videogiochi presso il Berklee College of Music e la Laurea in Chitarra Moderna presso il The Institute (ICMP) di Londra. Attualmente è Compositore e Sound Designer per Caracal Games dove ha lavorato sul videogioco ‘Okunoka’ ed altri due progetti non ancora annunciati. Desideroso di voler creare un nuovo punto di riferimento per la formazione musicale non classica in Italia inizia la collaborazione con AIV alla ricerca di musicisti con tanta personalità ed una forte passione per la musica, la tecnologia ed i videogiochi.
L’avv. Marco Barbone è cofondatore dello Studio Legale “Barbone & Tassone IP”. Si è specializzato in diritto d’autore e diritto industriale grazie alle esperienze lavorative acquisite presso lo Studio Legale Cerulli Irelli con l’Avv. Prof. Vittorio M. de Sanctis – tra i padri fondatori del Diritto d’Autore in Italia – e presso prestigiose aziende nell’audiovisivo e dello spettacolo. È docente in diritto d’autore e diritto industriale presso l’Accademia delle Arti della Moda e del Design e presso l’Accademia delle Arti e delle Nuove Tecnologie. È membro del Gruppo Italiano Diritto d’Autore ALAI e del Gruppo Italiano Proprietà Intellettuale AIPPI.